Rudi Krol: “Mi piacerebbe diventare dirigente del Napoli”

image_pdfimage_print

L’ex difensore del Napoli Rudi Krol è intervenuto ai microfoni di Radio Marte in occasione del suo 70esimo compleanno. Ecco le sue dichiarazioni: “A Napoli mi capita spesso di non pagare, non solo in gioventù ma pure adesso. Koulibaly-Manolas è una coppia diversa rispetto a quella tra me e Ferrario, pure perché il club azzurro gioca in maniera differente e sono due momenti impossibili da paragonare. Forse Koulibaly è addirittura più forte di me, perché io non ho mai segnato di testa. Ancelotti è al secondo anno a Napoli e sarà molto importante, perché conosce la squadra alla perfezione e sa di che cosa ci sia bisogno. Però a centrocampo, dopo la cessione di Hamsik c’è il vuoto.Non c’è in quel reparto nessun altro capace di segnare dieci reti a stagione. Con James Rodriguez e Lozano in rosa, si potrà fare la differenze e rendere la squadra ancora più forte.

Poi c’è pure Milik che è stato sfortunato, dopo i due gravi infortuni che ha subito, sono certo che tornerà su alti livelli. Poi può fare sia la prima che la seconda punta. sarà una stagione diversa, Ancelotti ha fatto tesoro dei tanti punti persi con le piccole squadre. mi piacerebbe tornare qua da dirigente, magari facendo pure l’ allenatore, ma Ancelotti può star tranquillo, mi divertirò a veder giocare il Napoli“.

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close