Paolo Del Genio: “Stasera contro l’Espanyol mi aspetto che il Napoli tiri più in porta”

image_pdfimage_print

Il giornalista Paolo Del Genio ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli in merito all’amichevole di oggi contro l’Espanyol. Ecco quali sono state le sue parole:

Stasera contro l’Espanyol mi aspetto che il Napoli tiri più in porta. Nel 70/80% delle partite il Napoli sarà più forte dell’avversario e se questo divario non si trasforma in tiri in porta, allora diventa difficile fare gol. Ci sono mille modi per andare a costruire più palle gol e il Napoli ne deve almeno individuare un paio. Ho sentito dire che il Napoli ha giocato bene nelle amichevoli per un 30-40 minuti, ma cosa significa giocare bene? Per me significa che nei minuti che domini riesci a creare 7-8 palle gol. Le squadre avversarie di solito si chiudono, bisognerà trovare soluzioni contro le difese schierate. Non può essere l’unica risorsa la pressione furiosa sugli avversari, con tante partite ravvicinate non si potrà essere sempre aggressivi ed intensi per 90’ e si dovrà lavorare anche sulla tecnica. Questo atteggiamento con 30 gradi ad agosto per quanto tempo lo si potrà avere? Tutta questa metamorfosi per cambiare il DNA mi piace, ma non sono convinto che riuscirà così facilmente. Da squadra tecnica che sa palleggiare ora dobbiamo diventare super aggressiva non so se sia la soluzione migliore. Tatticamente ci vorrebbe un giocatore che giochi alle spalle di Osimhen“.