Home Senza categoria Behrami:”Il gol di Calaiò non mi ha fatto dormire…”

Behrami:”Il gol di Calaiò non mi ha fatto dormire…”

Valon-Behrami_2868864

Valon Behrami è intervenuto ai di “In Casa Napoli” su +N, ecco le principali dichiarazioni:”Non molto soddisfatto della partita di ieri, a parte la mia prestazione devo dire che Calaiò non ci ha fatto dormire con quel gol. Ora sto bene, ho smaltito i postumi in tre o quattro giorni, mi sentivo bene in campo ma poi il risultato ha sminuito la prestazione mia e quella dei compagni perchè bisognava vincerla la gara di ieri. Abbiamo fatto un grande primo tempo e li abbiamo messi in difficoltà non riuscendo a trovare il gol della sicurezza. Poi nel secondo siamo calati anche se per la verità loro non hanno fatto tantissimo. Poi quel gol li non ci voleva proprio. E’ vero che abbiamo perso tanti punti in casa ma stavolta il pareggio brucia tanto perchè avevamo la partita in pugno. La dovevamo chiudere e visto che non eravamo riusciti a trovare il raddoppio potevamo anche tenere l’1-0. Abbiamo perso parecchi punti con le squadre di bassa classifica o di livello medio. Forse non siamo ancora pronti per lottare per lo scudetto. Quando cambi mentalità c’è sempre bisogno di tempo, adesso adottiamo un sistema di gioco completamente diverso rispetto allo scorso anno. Abbiamo cambiato tanto e stiamo assimilando gli schemi del mister un po alla volta, può essere che ci sarà bisogno di altri giocatori con caratteristiche più congeniali al modulo di Benitez a giugno. La stagione tutto sommato sta andando bene, siamo terzi e in finale di Coppa Italia e in Europa League. Il fatto è che questa è una città che cambia umore troppo facilmente, ci sono troppi sbalzi di umore da una vittoria a una sconfitta, ma noi dobbiamo farci scudo ed andare avanti per la nostra strada. Jorginho è un giocatore di grandi qualità. In Europa League, vogliamo andare avanti. Siamo carichi e pronti per una prestazione importante soprattutto dopo questa battuta d’arresto con il Genoa. Vogliamo il riscatto quindi ci teniamo tanto a passare il turno come vogliono tutti i tifosi e anche il mister che è esperto di questa competizione e ci tiene a far bene. Non credo siano necessari dei cambiamenti dopo sette mesi di lavoro, soprattutto con Benitez che sta insistendo tantissimo su questo modulo. Il segreto è esssere bravi nei passaggi e non far intercettare le nostre traiettorie agli avversari perchè sviluppiamo un gioco veloce con passaggi rasoterra. Per questo è fondamentale il nostro stare in campo e l’angolatura dei passaggi. Se miglioriamo in questo parecchi errori di fraseggio saranno eliminati. Giocare a Napoli è un esperienza bellissima, indossare questa maglia e sapere di rappresentare un amore più che una squadra è motivo d’orgoglio. Sono entrato subito nel cuore dei tifosi e l’affetto è stato reciproco. All’inizio c’era un leggero scetticismo poi è sbocciato un grande feeling.Sul prossimo mondiale devo dire che si tratta di una cosa diversa dalle qualificazioni. Soprattutto all’inizio se sbagli una gara puoi essere già fuori e noi che siamo una squadra giovane dobbiamo stare attenti perchè per parecchi si tratta della prima esperienza”.

 

 

Articolo precedenteLa rassegna stampa del 26/02/14
Articolo successivoDoblas è l’ultima soluzione per la porta azzurra
Testata Giornalistica sportiva on-line, aggiornamenti live h24 sulle vicende del Calcio Napoli e non solo...