Youth League: Il Napoli primavera batte lo Shakthar in nove uomini

Si è da poco conclusa la partita d’esordio della Youth League iniziata alle ore 13.00 tra Shakthar Donetsk-Napoli. Dopo un inizio promettente degli azzurrini, i padroni di casa al ventitreesimo minuto sfiorano il vantaggio. Il palo esterno respinge un cross di Toaplov, con Kuzmenko che no riesce a ribadire in rete. Al quarantaduesimo minuto Npaoli in vantaggio con lo splendido destro dai venticinque metri di Gaetano per lo 0-1, punteggio con il quale si va a riposo.

Nella ripresa al cinquantatreesimo occasione per il raddoppio di Basit, bravo Vertiei a respingere. Al settantesimo minuto pareggio dello Shakthar con il nuovo entrato Kulakov bravo a bruciare sullo scatto Senese. Un minuto dopo Napoli nuovamente in vantaggio grazia alla rete di Zerbin che deposita in rete una perfetta punizione di Gaetano. Alla mezz’ora della ripresa viene annullato un gol ai padroni di  casa per sospetto fuorigioco di Kulakov. All’ottantesimo minuto espulso Palmieri per doppia ammonizione, con gli azzurrini di Saurini costretti a  restare in dieci nel finale. Due minuti più tardi il portiere azzurro Schaeper salva il risultato compiendo due miracoli sul diagonale di Kholod e successivamente la conclusione ravvicinata di Kryskiv. Nei minuti finali il Napoli costretto a giocare in nove a causa dell’espulsione del leader della difesa Esposito. Gli azzurrini non mollano e conquistano la prima vittoria battendo lo Shakthar 1-2.

Claudio Gervasio

Fonte foto:SSCNapoli.it