Wisla Cracovia – Napoli, le Pagelle: “Napoli spuntato, Politano croce e delizia, Elmas ti mette le ali..”

image_pdfimage_print

Il Napoli sfida il Wisla Cracovia, azzurri orfani di Petagna, Osimhen, Ounas, Mertens, Insigne, Lozano e company, insomma la squadra di Spalletti spuntata e senza attaccanti di ruolo, i partenopei schierano così il giovane Zinadine Machach in attacco con Zielinski, Politano e Zedadka alle sue spalle, a centrocampo Elmas e Lobotka, in difesa Mario Rui e Malcuit sugli esterni, centrali di difesa Koulibaly e Rrahmani in porta ritorna Ospina.

Wisla subito a segno al 6′ minuto del primo tempo con Brown-Forbes, errore in fase di impostazione di Rrahmani, al 28′ minuto Elmas si procura il rigore del pareggio che però viene sbagliato da Politano che lo calcia sul portiere del Wisla, azzurri che risentono dei carichi della preparazione pre-campionato. Il primo tempo se lo aggiudicano i padroni di casa, nonostante la buona reazione del Napoli e le innumerevoli occasioni sbagliate dai partenopei.

Nella ripresa il goal del pareggio arriva con Matteo Politano al 68′ minuto di gioco, 1-1. Al 85 minuto Zinedine Machach porta in vantaggio il Napoli e la vittoria per 2-1.

Le Pagelle a cura di Cosimo Silva

Ospina 6 = Sfortunato in occasione della rete subita era riuscito a ribattere il primo tiro, però l’esperienza dell’ estremo difensore azzurro fa la differenza nella prima frazione di gioco, anche in fase d’impostazione di gioco non è una novità le qualità con i piedi del calciatore sono indiscutibili.

Malcuit 5,5 = Il terzino francese è apparso meno brillante rispetto al match di qualche giorno fa, più pesante nelle gambe ed in difficoltà in fase di spinta mentre è stato molto più attento in fase difensiva. SOSTITUITO con il giovane Filippo Costa.

Rrahmani 5,5 = Al 6′ minuto del primo tempo un fatale errore in fase di impostazione che ha consentito a Forbes giocatore del Wisla di segnare il goal del vantaggio, poi partita in crescita da parte del difensore azzurro in evidente difficoltà a far coppia con Koulibaly. SOSTITUITO con Kostas Manolas.

Koulibaly 5,5 = Il difensore senegalese nella prima frazione di gioco sembra in difficoltà, sicuramente ha una minore sintonia con il compagno di reparto Rrahmani rispetto a quanto visto contro il Bayern con il Greco e compagno di reparto Kostas Manolas.

Mario Rui 6 = Il portoghese è un soldatino sulla sinistra, sembra già in condizione campionato, si sovrappone bene sulla sua fascia di competenza creando molte volte la superiorità numerica in campo e difende con tenacia la sua fascia di competenza. SOSTITUITO con il giovane Alessandro Zanoli.

Lobotka 6 = Tra i migliori in campo, sembra il lontano cugino del giocatore ammirato poco e niente la scorsa stagione, ritrovato nel fisico, nella testa e nelle gambe, è ovunque, imposta il gioco di fino, combatte su ogni pallone e recupera tanti palloni persi, onnipresente.

Elmas 6,5 = Si procura il rigore al 28′ minuto del primo tempo che poteva portare il Napoli al pareggio, rigore sfortunato tirato da Politano che spreca malamente, ottimo il dinamismo in campo del macedone presente in tutte le azioni di gioco.

Politano 6 = Al 28′ della prima frazione di gioco sbaglia il rigore che potrebbe riaprire il match, penalty tirato sul portiere e senza cattiveria agonistica, il calciatore è ancora appannato, nella ripresa al 67′ minuto segna il goal del pareggio alla sua maniera, tiro a giro di sinistro sul primo palo.

Zielinski 6 = Ancora appannato ma rispetto alla gara contro il Bayer Monaco ha acquisito maggiore dinamismo nelle gambe è andato vicino al goal in un paio di occasioni nella prima frazione di gioco. SOSTITUITO da Gaetano.

Zedadka 5,5 = Il giovane giocatore della primavera azzurra, si impegna e copre la fascia sinistra ripiegando bene, manca in fase offensiva quando al 38′ minuto della prima frazione di gioco a tu per tu con il portiere del Wisla divora una chiara occasione da goal su assist di Zinedin Machach.

Machach 7 = Il giovane Zinedine Machach si è visto poco nel ruolo inedito di attaccante prima punta ma confeziona un bellissimo assist da vero fenomeno della trequarti con Zedadka, anche se quest’ultimo spreca malamente. Il ragazzo è generoso e di talento indiscutibile ma i movimenti da attaccante non gli appartengono in quanto non è il suo ruolo naturale. Machach regala il Goal della vittoria nel finale di gara che da alla squadra di Spalletti l’ennesima vittoria in questo precampionato .

Luciano Spalletti 6,5 = Il tecnico partenopeo ha dato subito la sua impronta alla squadra, niente tiki taka, tante verticalizzazioni, pochi passaggi e si arriva in porta, gioco a due tocchi al massimo tre, nonostante le tante assenze la rosa azzurra sembra già aver acquisito i dettami tecnico-tattici del proprio mister, il 4-2-3-1 il suo mantra. Spalletti ha ottenuto già i suoi primi successi con il nuovo ruolo disegnato ad Elmas ed il recupero di Lobotka, ottimi segnali gli arrivano anche dal giovane Machach che alla fine potrebbe anche rimanere in rosa così come Zedadka, quest’ultimo potrebbe essere utile in un 4-4-2 come variante tattiva per sopperire all’assenza di Lorenzo Insigne in alcune partite.

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close