CoronavirusPrima pagina

Vincenzo De Luca: “In Campania stiamo facendo un miracolo”

Regione Campania
image_pdfimage_print

Vincenzo De Luca presidente della Regione Campania ha parlato alla trasmissione Che Tempo Che Fa in onda su Rai Tre martedì eravamo in zona gialla, venerdì siamo diventato in zona rossa, per noi non cambia nulla, ma il Ministro della salute ci deve spiegare cosa è cambiato in questi tre giorni. Forse il Governo è stato colpito dallo sciacallaggio mediatico. Per quanto riguarda le immagini del Cardarelli è drammatica e faccio il mio cordoglio nuovamente alla famiglia. Indegno e animalesco fare un video con un uomo per terra e scappare dall’ospedale senza aspettare il parere medico, poi ricordo che pure a Milano il 17 giugno c’è stato un morto ma nessuno ha ripreso. La sofferenza dei centri medici c’è e si potrà superare quando avremo dei test rapidi affidabili si risolverà. In tutta Italia ci sono delle file fuori i prono soccorsi. Noi stiamo combattendo a mani nude. Stiamo facendo un miracolo e ricordo che abbiamo i dati di mortalità più bassa d’Italia. Siamo stati già rigoristi, in passato e continueremo la linea del rigore. Ricordo che per salvare l’estate abbiamo fatto un’ordinanza per non somministrare gli alcolici la notte e il Comune di Napoli ha fatto un’ordinanza contro. Il Governo ha preso misure parziali e credo che abbia sbagliato perché ha creato delle divisioni tra Regioni e categorie economiche. Quando io ho chiuso le scuole un mese fa, mi hanno messo in croce ed invece adesso lo hanno fatto. La ragione è una scelta politica, si pensava che il contagio non esplodesse. In estate a Milano qualche medico diceva che il contagio fosse clinicamente morto. Però noi non avevamo le stesse condizioni di Francia e Spagna. Noi oggi dobbiamo collaborare con il Governo. In Italia la verità e che c’è ancora un antimeridionalismo e razzismo e poi c’era da colpire un uomo. Di Maio ha detto ce ignobili, ha detto il falso sulla Campania, il presidente del consiglio dovrebbe intervenire. Poi De Magistris 102 volte è andato in televisione in due ore, per parlare male della Campania e di Napoli. C’è qualcun altro che non ha fatto niente, mentre la Regione lavorava. Chi è una nullità rimane”.

Claudio Gervasio
Claudio Gervasio nato a Napoli. Ha conseguito il diploma di Liceo Lingustico, la laurea in scienze della Comunicazione all'Unisob con master di Scienze Investigative Criminologiche e politiche della Sicurezza. Appassionato di giornalismo, è un collaboratore spontaneo di MundoNapoliSport24

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close