CoronavirusPrima pagina

Vincenzo De Luca attacca la Juventus: “Agnelli ha fatto una dichiarazione penosa”

Campania
image_pdfimage_print

Il presidente della Campania Vincenzo De Luca ha parlato nella consueta diretta tv del venerdì pomeriggio . Ecco le sue parole: “I giornalisti stano facendo disinformazione e il problema del blocco delle interviste all’Asl e che c’era una televisione nazionale che entrava proprio nell’ospedale Cotugno e non si può fare. Poi i problemi l’hanno creato pure le persone che senza sintomi e preavviso dall’ASL sono andati al Frullone. La Campania ha anticipato le ordinanze del Governo. In Italia poi le aperture di tutte le attività ha peggiorato le cose. Nel Cilento poi da maggio c’era il sold out. Al momento il 98% dei positivi sono asintomatici. Il numero dei tamponi non diminuirà, perché ci stiamo cercando noi i positivi. Ieri la gara che abbiamo indetto, permetterà di svolgere oltre 10 mila tamponi. Se trovi asintomatici, li poni in isolamento domiciliare e si rischia la carenza di personale.

La Campania poi paga pure i tagli al personale sanitario. Alloraa d oggia bbiamo 671 posti detsinati al Covid. Sono occupati più di 500-510. Ad oggi ci sono 150 posti liberi. Quando saranno tutti occupati lo diremo. La stess acosa vale per le terapie intensive. Risetto a 6 mesi fa abbiamo più asintomaci, ma adesso sarà peggio per due motivi: le parture delel scuole e l’influenza stagionale. Per questo motivo la Campania è stata la prima regione a partire con la cmapagnia di vaccinazione. Non l’ha detto nessuno, ma non fa niente basta portare i risultati. Dopo la fase C, adesso passeremo alal fase D. Se ci sono 700 contagi è un problema. Punteremo ad una equivalenza 700 contagi e 500 guariti. Se questo equlibrio salta ci sarà il lockdown. Con 800 positivi al giorno ci sarà la chiusura totale. Ad aprile il punto massimo era di 130 apzienti in terapia intensiva e contagi di 2/3 inferiori a quello attuale. Questo significa che tra un mese e 1 mese e mezzo avremo da 130 terapie intensnive occupate a 500 e stiamo lavorando per i ricoveri in terapia intensiva e subitensiva. Nell’incontro che ho avuto ieri con il Ministro della Sanità e il Commissario Arcuri abbiamo alvorato su ciò. Dovremo avere 200 ventilatori polonoari e 150 caschi per le subitensive. Stiamo lavorando per seguire l’evoluzioen dell’ epidemia e non essere colti di sorpresa e non prendere decisioni sciagurate. Con la Soresa stiamo lavorando per arrivare in caso di encessità a 20 mila tamponi. 6 mesi fa, avevamo il problema pure che non arrivavano i reagenti. Poi non si facevano molti tamponi, perché il Ministro della salute riteneva attendibili i tamponi solo nelle strutture pubbliche e non in quelle private. Ci stiamo metetndo tutta le tenacia possibile, ma chiediamo una mano e responsabilità. Ci stiamo preprando pure ai test rapidi per il perosnale scoalstico, appena arriveranno da Roma.

Sulla partita Juventus-Napoli, il problema nasce dal protocollo in deroga della FIGC, ma il Napoli è stato messo in quarantena dalle ASL. Poi ho sentito una dichiarazione penosa e imbarazzante di Agnelli. Chi non ha lealtà e onore non può parlare di sport. Non si può pretendere d vincere una partita a tavolino. Poi pure Mancini si è lasciato andare ad una affermazioene vitabile. Poi non sono arrivati nemmeno i ringraziamenti alle ASL e al Napoli perché ha evitato di conatgaire Ronaldo.

Ci deve essere l’obbligo di usare le mascherine in pubblico e quando arrivano i parenti per salvgauradare le famiglie. I ristornati chiuderanno alle ore 24.00. Per le consegne a domicilio nessun limite. Siamo arrivati al punto di ottenere decisioni dratsiche, ma attendiamo perché l’ Italia avrà problemi. Allora è meglio essere rigorosi oggi rispettando le regole.

Claudio Gervasio
Claudio Gervasio nato a Napoli. Ha conseguito il diploma di Liceo Lingustico, la laurea in scienze della Comunicazione all'Unisob con master di Scienze Investigative Criminologiche e politiche della Sicurezza. Appassionato di giornalismo, è un collaboratore spontaneo di MundoNapoliSport24

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close