singles in ingolstadt eintrittspreise best travel date to hong kong partnersuche app youtube flirten lernen 2.0 trainiere dein charisma news

Venerato smentisce: “Kessie e Thuram non interessano al Napoli, Ilic bocciato dagli azzurri e se parte Demme non sarà rimpiazzato”

image_pdfimage_print

Ciro Venerato, giornalista ed esperto di mercato Rai, è intervenuto ai microfoni del programma radiofonico 1 Football Club, sulle frequenze di 1 Station Radio. Queste le sue parole su un possibile addio di Diego Demme a gennaio, mentre arrivano secche smentite su ogni fronte per quanto riguarda Marcus Thuram, Frank Kessie e Ivan Ilic, tre calciatori accostati assiduamente al Napoli nelle ultime settimane: “Nessuna manovra di disturbo all’Inter, tantomeno interesse tecnico. Smentite totali su presunto interesse del Napoli per la punta francese Thuram pronto a svincolarsi a parametro zero dal Borussia Mönchengladbach. Non rientra nei piani tecnici partenopei. Non fa parte della ristretta lista dei possibili eredi di Osimhen.

Se dovesse essere ceduto Demme, il Napoli punterà uno tra Kessié o Ilic? “È concreto l’interesse per Demme della Salernitana, bisognerà capire i margini della possibile cessione. La Salernitana per convincerlo potrà optare eventualmente per la divisione dello stipendio allungandogli il contratto. Sarà necessario poi capire se sarà ingaggiato dalla Salernitana in prestito o a titolo definitivo. Sul tedesco c’è l’assoluto interesse del club granata, ma il Napoli non rimpiazzerà Diego.

Ilic è stato valutato, ma non è ritenuto non adatto per il gioco del Napoli, non potrebbe rimpiazzare Zielinski resta solo un rumor di mercato.

Per quanto riguarda Kessié, è una questione economica. È sempre stato apprezzato dal ds Giuntoli, sin dai tempi del Cesena e dell’Atalanta. Guadagna 6,5 milioni a stagione, l’agente ha fatto capire l’intenzione di scendere a 4. Ma il Napoli potrebbe arrivare a 3, bonus inclusi, quindi la società automaticamente si defilerebbe dall’operazione. C’è comunque un discorso economico alla base, la situazione è differente da quando fu definita l’operazione Anguissa. Non è un affare fattibile, ma resta l’assoluto gradimento tecnico verso il giocatore, che piaceva già in passato ma che il Napoli non può permettersi attualmente.”