Home Copertina Si riparte da Sassuolo, il Napoli è tornato!

Si riparte da Sassuolo, il Napoli è tornato!

Dopo un gol nelle ultime 6 trasferte, gli azzurri ne fanno 6 al Mapei Stadium e asfaltano il Sassuolo

Dopo mesi di calcio brutto, di partite da provinciale giocate con il solo obiettivo di non prendere gol, il Napoli è tornato. È tornato a giocare a calcio, è tornato a dominare sul piano del possesso palla, sono tornati quegli automatismi che avevano reso questa squadra una macchina perfetta lo scorso anno ma sopratutto sono tornati i gol.

Dopo i due pareggi ottenuti con Barcellona e Cagliari, arriva la prima vittoria per Calzona, una vittoria netta che da un grande segnale positivo in vista delle prossime partite, in particolare la prossima con la Juventus domenica sera al Maradona.

Sassuolo-Napoli 1-6, la sintesi della partita:

“Il Napoli parte bene ma non riesce a sbloccarla e finisce sotto in maniera beffarda al primo tiro del Sassuolo al 17′, l’autore del gol è Racic.

La reazione degli azzurri però è quasi immediata, dopo 10 minuti arriva il pari con una grandissima azione che coinvolge Anguissa che con un grande inserimento serve di tacco Rahmani che all’altezza del dischetto calcia e mette dentro il gol del pari. Un pareggio che dura pochissimo perchè si scatena la furia Osimhen prima al 31′ e poi al 41′ servito entrambe le volte da Politano, si chiude dunque il primo tempo sull’1-3 per il Napoli.

Nella ripresa gli azzurri non si fermano e continuano ad attaccare, in particolare lo fanno Kvara e Osimhen, proprio quei 2 che lo scorso anno erano l’incubo delle difese avversarie. Dopo due minuti dall’inizio della ripresa infatti Kvara trova Osimhen che mette a segno il gol dell’1-4 e sigla la sua tripletta. Il nigeriano poi ricambia il favore e fa segnare a Kvara il gol dell’1-5 al minuto 51′. Ma il Napoli non si accontenta e non lo fa nemmeno Kvaratskhelia che al 75′ si mette in proprio e con una giocata delle sue si accentra e calcia in porta mettendo a segno la sua doppietta e il sesto gol del Napoli.”

Il Napoli approda a quota 40 punti, aggancia la Lazio all’ottavo posto, si porta a un punto dalla Fiorentina al settimo posto, a 4 punti di distacco dalla Roma che si trova al sesto, a 6 punti dall’Atalanta che sarà impegnata questa sera a San Siro con l’Inter e a 8 punti dal quarto posto occupato attualmente dal Bologna. Quarto posto difficile ma matematicamente ancora possibile, sopratutto se le prestazioni sono come quelle di oggi.