Roberto-Baronio

Roberto Baronio: “Vorrei restare a Napoli”

Il tecnico della Primavera Napoli Roberto Baronio al termine di Napoli-Sassuolo terminata 3-0 con la doppietta del baby prodigio Gaetano è intervenuto ai Mass media a bordo campo. Ecco le sue parole: “Sembra incredibile, ma dovrei essere arrabbiato con i miei ragazzi perché non sempre hanno giocato così. Loro ce l’hanno nelle corde. Io da inizio campionato parlavo di testa ed ecco il risultato. Non hanno fatto niente di più a livello tecnico rispetto ad altri match, ma la testa gli ha fatto commettere meno errori individuali. Sono stati bravissimi a vincere una partita che era da vittoria.

Idasiak aveva già giocato a Bergamo, D’Andrea nell’ultimo periodo era stato leggermente impreciso forse per colpa della stanchezza e ho preferito alternarli. Oggi lui è stato molto bravo a parare il rigore per non far tornare in partita il Sassuolo. Nella mia testa non c’è mai stata la mente per entrare nei Play Off, ora dovremo pensare alla partita di Cagliari, visto che non siamo ancora salvi matematicamente. Questi ragazzi in un anno possono crescere tantissimo ed uno di questi è proprio Manzi.

Il problema di Gaetano potrà essere solo lui, quando si toglierà da dosso questa maglia tornerà a chiamarsi solo Gianluca e non gaetano e allora sarà arrivato a buon punto. Lui è un talento, io ho avuto al fortuna di giocare con vari talenti nella mia carriera, ma da solo no basta. Ancora presto per dire se ho passato brutti momenti, volentieri sto ancora qua, il napoletano mi è complicato da imparare. Il Cagliari lo dovremo affrontare con la stessa mentalità di come abbiamo giocato con il Sassuolo, quando i ragazzi mi seguono, io ho la pelle d’oca. Io ho un contratto con il Napoli, la società nei miei confronti ha delle opzioni e io spero di restare, ma ciò non dipende da me”.