Riapriamo il centro Paradiso, in nome di Diego e doniamolo ai bambini di Napoli…

image_pdfimage_print

A Napoli esiste un luogo che era la casa di Diego Armando Maradona, dove amava esibirsi in acrobazie, rovesciate e bagni nel fango. Amava rimanerci fino a tardi, passare interi pomeriggi a tirare in porta fino a quando calava il Sole e si innalzava la luna.

Stiamo parlando del Centro Paradiso di Soccavo, il luogo dove Maradona si allenava con il suo grande Napoli, con i vari Zola, Careca, Giordano ed il resto di quella squadra che ha fatto gioire i napoletani per un decennio.

Troviamo ammirevole dedicare lo Stadio San Paolo a Diego Armando Maradona, però conoscendo Diego, l’uomo, e non il calciatore, siamo certi che sarebbe felice se sapesse che il Centro Paradiso, oggi abbandonato, fosse riqualificato, e riaperto, intitolato a Maradona, e dato alla disponibilità dei bambini di Napoli, un luogo dove possono allenarsi e giocare. Un luogo dove possa ospitare il museo Maradoniano e di quel Napoli che ha scritto le pagine più belle della storia di Napoli e del calcio italiano.

Così che Diego possa continuare a vivere, a tramandare la propria storia e continuare ad aiutare la gente del suo popolo, della sua Napoli.

Cosimo Silva

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close