Pistocchi: “Napoli e Juventus si contenderanno lo scudetto”

image_pdfimage_print

Maurizio Pistocchi, giornalista, ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni di Radio Amore Campania nella trasmissione “I Tirapiede. Ecco le sue parole:“Sono convinto che la Juventus vincerà il prossimo scudetto a mani basse per diversi motivi. Hanno richiamato Allegri e dunque non possono permettersi di fallire, poi la squadra di base è forte. Kulusevski, Chiesa, Morata e Dybala: sono già 4 giocatori di super livello. Sono i grandi favoriti anche senza fare campagna acquisti. Inter? Conte ha mollato la cadrega perché gli hanno prospettato due cessioni pesanti, tra cui quella di Lautaro Martinez. La scelta di puntare su Simone Inzaghi è incomprensibile secondo me. La differenza tra lui ed il fratello Pippo è che quest’ultimo aveva Lapadula e Simone un certo Immobile. E vi dirò che Pippo è anche più creativo.Simone Inzaghi è un bravo ragazzo, un allenatore di scuola italiana, ma se fossi stato un dirigente dell’Inter avrei fatto di tutto per prendere Sarri. Certo, vanno sostituiti Lautaro e Hakimi, ma i nomi giusti sul mercato ci sono, uno potrebbe essere Tomiyasu del Bologna. I nerazzurri si sono indeboliti tanto. E sarà il Napoli a contendere lo scudetto alla Juventus. Alla squadra di Spalletti servirà un leader difensivo come è stato Albiol, poi se va via Fabian Ruiz, servirà un mediano di quel livello. Poi per il resto la rosa non è mica male? Ha tre punte, Mertens, Osimhen e Petagna, poi Lozano, Insigne e Politano, più Zielinski che può fare da trequartista ed è straordinario. Il Napoli deve mettersi a posto anche sulla sinistra: Mario Rui non è male, ma servirebbe un Emerson Palmieri, un Alonso. Guarderei in casa di Sassuolo e Cagliari per questo ruolo. Quindi dico: la Juve vincerà lo scudetto, il Napoli subito dietro, poi Milan, Inter, la Roma di Mourinho”.

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close