Non fidarsi mai! Il punto di Daniele Acampa

image_pdfimage_print

rafael-benitez

Correre ai ripari per puntare in alto, è questo che deve fare la società azzurra in questo mercato di riparazione. Bisogna “rimediare” ad alcuni errori nati all’origine del progetto Benitez. Il tecnico spagnolo ha più volte dimostrato un’idea di gioco vincente ma che va messa a punto per vincere. L’errore è stato quello di essersi fidato troppo di chi l’ha preceduto senza rendersi conto da subito che il sistema di gioco era diverso, è che quindi molti giocatori avrebbero avuto delle grosse difficoltà. Per la verità, nelle prime sette giornate di campionato le cose erano andate alla grande, la squadra vinceva e subiva poche reti poi le cose sono cambiate e il gioco del Napoli è stato spesso neutralizzato dai tecnici avversari. Complici gli infortuni a Zuniga, Mesto e Hamsik, le difficoltà di alcuni elementi sono apparse evidenti.
Maggio non sa più né attaccare né difendere. Britos e Fernandez si sono rivelati spesso distratti dimostrando di non essere all’altezza della situazione. Valon Behrami resta bravo a fare legna e talvolta indomabile in interdizione, ma totalmente inadatto all’impostazione della manovra. Inler privo delle doti del regista classico, utile soltanto a determinate condizioni, vale a dire quando un compagno è nelle giuste condizioni fisiche per coprirgli le spalle e consentirgli di andare in percussione. Pandev solo raramente cinico e concreto sotto porta, oramai lontano dalla forma migliore e perciò non utile a fare il trequartista in un modulo dove giocare in quel ruolo, significa sacrificarsi a dare noie alla difesa avversaria, assistere i colleghi di reparto e vivacizzare il gioco; tutte cose in cui il buon Goran non riesce a combinare quasi nulla di positivo. Con tutto il rispetto per la serietà e l’applicazione di questi giocatori, sappiamo che erano stati tutti scelti da Mazzarri che aveva un sistema di gioco totalmente diverso. Non vogliamo emettere sentenze negative, ma questa loro impreparazione sta provocando problemi alla squadra, impedendo a Benitez e alla sua idea di gioco di prendere i meritati frutti del lavoro finora svolto. Il rimedio è uno solo: chiedere al presidente De Laurentiis di prendere giocatori maggiormente utili. Non servono per ora i fenomeni anche perché prenderli a Gennaio è impossibile, ma necessitano elementi in grado di correggere i difetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close