RIMONTATI … Lo Spezia vince in dieci, gli uomini di Gattuso colano a picco!

image_pdfimage_print

Il Napoli affronta lo Spezia allo Stadio Diego Armando Maradona di Fuorigrotta, gara valida per la 16a giornata di Serie A Tim. Gli uomini di Gattuso, provano ad accorciare la classifica verso l’alto, esperimento per i partenopei, in attacco Lozano e non Petagna. Primo tempo a reti inviolate, fermi sullo 0-0 con un Napoli che ha dominato ma non finalizzato. Nella ripresa succede di tutto, azzurri che passano in vantaggio con Petagna, poi il suicidio tattico di Gattuso che la inizia male e la finisce peggio, arrivano i goal di Nzola e Pobega e gli ospiti passano in vantaggio, da sottolineare che lo Spezia in dieci uomini agguanta una rimonta che ha del clamoroso.

La Partita:

I padroni di casa parte subito forte, contropiede di Lozano ed assist ad Insigne che da solo dinanzi a Provedel, sbaglia clamorosamente, Napoli che non demorde ed attacca a testa bassa, ci provano prima Politano e poi Bakayoko ma la sfera finisce di poco a lato. Al 12′ minuto rocambolesco rinvio di Provedel, ne approfitta Lozano che offre un altro assist ad Insigne che divora un goal praticamente fatto, nella stessa azione anche Fabian e Politano sbagliano, Gattuso in panchina una furia!

Napoli ancora arrembante, Provedel, portiere dello Spezia disastroso tra i pali ma gli azzurri non ne approfittano ed al 35′ minuto il punteggio resta sullo 0-0. Il primo tempo finisce a rete inviolate, i padroni di casa dopo un’arrembante prima frazione di tempo, poi nel finale le idee sono apparse confuse e non ci sono state nitide occasioni da goal.

Nel Secondo tempo lo Spezia effettua due sostituzioni, entrano Pobega e Gyasi, nel Napoli invece Gattuso conferma gli undici del primo tempo, nonostante l’esperimento Lozano prima punta abbia lasciato un po a desiderare. Infatti al 52′ minuto entra Petagna al posto di Politano, quest’ultimo autore di una prestazione in ombra, l’attaccante azzurro entra e segna al 58′ il goal del vantaggio partenopeo, dopo tante occasioni la sblocca l’attaccante che magari serviva già dal inizio.

Al 67′ minuto calcio di rigore per lo Spezia, fallo di Fabian in area, l’arbitro non va nemmeno a rivedere l’episodio al VAR, anche se l’episodio sembra molto generoso, e sul dischetto va l’attaccante Nzola che trasforma la rete del pareggio 1-1, il Napoli deve rifare tutto da capo.

Cambi nelle fila del Napoli, escono Zielinski e Bakayoko a loro posto entrano Elmas e Lobotka, al 76′ minuto lo Spezia resta in dieci, espulso Agoume, adesso il Napoli deve approfittare della superiorità numerica per vincere la partita, cambio per gli ospiti, esce Farias ed entra Erlic, clamoroso Spezia, passa in vantaggio con Pobega dopo un’azione rocambolesca, tiro di Nzola sul palo, Di Lorenzo da due passi non spazza ed il giocatore della Spal ne approfitta, ospiti che guidano per 2-1.

Gattuso prova a recuperare esce Fabian Ruiz tra i peggiori in campo se non il peggiore, al suo posto entra LIorente. Nel finale occasione goal per Elmas che divora un’occasione clamorosa, altro goal divorato dal Napoli, nonostante la gara tatticamente sbagliata da Gattuso, i padroni di casa hanno divorato innumerevoli occasioni da goal.

Nulla da fare, Lo Spezia vince 2-1, azzurri prima in vantaggio poi rimontati clamorosamente anche in dieci uomini, partenopei che si complicano la vita anche per la zona Champions, Gattuso non impara dagli errori del passato, le batoste prese con Sassuolo, Milan , Inter e Lazio per scelte tattiche discutibili non sono bastate, che la dirigenza faccia ora una riflessione sul futuro!

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close