#MundoMercato: “Napoli con Patrik diventi Schick! pioggia di milioni per gli azzurri dalla Champions…”

Ora si, adesso è lecito sognare… Con il passaggio del turno preliminare di Champions, il Napoli con la pioggia di milioni proveniente dalla qualificazione ai gironi e i soldi delle cessioni dei vari Zapata, Pavoletti, Giaccherini, Tonelli, Rafel e Strinic potrà investire un tesoretto importante sul mercato.

Juve, Inter, Psg, Monaco. E ora anche Roma e Napoli. Il mercato attorno a Patrik Schick sta calamitando l’interesse mediatico delle principali piazze italiane, e mentre la Sampdoria continua la sua ricerca per un sostituto del giocatore, l’elenco di pretendenti per il numero 14 blucerchiato si allunga sempre di più. A Radio Kiss Kiss ha intervistato Bruno Satin, l’intermediario che ha curato il suo passaggio in Italia e che domenica sera ha accompagnato il procuratore di Schick Paska al Ferraris per la partita con il Benevento: “Napoli su Schick? Non posso dire niente su quest’argomento” ha commentato Paska “qualcosa so ma non posso parlare. Penso che entro un paio di giorni ci sarà la decisione definitiva”. 

Il Napoli ha le carte giuste per convincere Ferrero, si chiamano Zapata e Tonelli più soldi, un acquisto in prospettiva per Sarri che potrebbe trovare nuove soluzioni tattiche al suo modulo di gioco.

Individuato anche il vice Callejon, il Napoli sta per fare una mega offerta ai Della Valle per Federico Chiesa, sul piatto soldi, tanti soldi più Giaccherini e Strinic, la Champions aiuterà gli azzurri a far dire di SI al giovane Chiesa.

Il Napoli potrebbe pensare a sostituire Rafael con uno tra Leno e Karnezis, quest’ultimo sogna ancora gli azzurri e la famiglia Pozzo visto i buoni rapporti con De Laurentiis potrebbero accontentare il calciatore.  Invece Pavoletti dovrebbe sostituire Marco Borriello al Cagliari, con i soldi di questa cessione i partenopei potrebbero chiedere il prestito di Dani Suarez al Barcellona, centrocampista duttile, veloce e dalla classe cristallina, ottimo per il Tiki Taka di Maurizio Sarri.

Il reparto che però andrebbe rinforzato è la difesa, un terzino destro o un centrale che darebbe maggiori sicurezze rispetto a Chiriches e Maksimovic, staremo a vedere il coniglio dal cilindro che tirerà fuori il Ds Giuntoli.

Rubrica a Cura di Cosimo Silva