#MundoMercato: “Napoli da Oscar, il mercato prospettico degli azzurri va premiato!”

Chiude ufficialmente il mercato estivo 2017, si è concluso senza botti e senza il famoso mister x, all’Hotel Melia di Milano è calato il sipario sulla sessione di compravendita. Il Napoli è stato protagonista nelle ultime ore con l’acquisto di Roberto Inglese dal Chievo Verona, che resterà un anno a Verona per poi approdare in azzurro e con le cessioni di Strinic e Zapata alla Sampdoria. In azzurro sono arrivati anche i giovanissimi Mezzoni e Sgarbi. Tonelli e Giaccherini invece sono rimasti al Napoli, Sarri li aggregherà al gruppo ed avrà un valido difensore in più.

Mercato da 7 per il Napoli – “Grandissima strategia del club azzurro, confermati tutti i Big della rosa, rinnovato il contratto ai vari Insigne,Ghoulam,Sepe, Mertens e altri, confermato Reina, il mercato sembrava ormai fatto. Poi l’arrivo del giovane talento dal Ligue 1, il giovane Ounas e poi Mario Rui dalla Roma, entrambi voluti fortemente da Sarri.

Il capolavoro sono state le cessioni ad opera di Cristiano Giuntoli, il Ds silenzioso che in due anni senza troppi giri di parole ha rivoluzionato il Napoli.  Via Pavoletti, Zapata, Strinic, Zuniga, De Guzman,. Incassati più di trenta milioni e bilancio fortemente in attivo anche grazie agli introiti della Champions.

E’ stato un mercato da Oscar sotto il profilo finanziario, anche se le lacune della scorsa stagione restano, manca ancora un Vice-Hysaj, un portiere e un vice-Calllejon, fino a gennaio va bene così, dopo si vedrà, il Napoli è forte e lotterà per i primi posti, c’è tempo per perfezionare la rosa, grazie a questa campagna acquisti il Napoli avrà tempo e soldi per rinforzare la squadra.

A cura di Cosimo Silva