E’ morto un tifoso della Fiorentina a Lisbona, durante gli scontri tra Ultras dello Sporting e del Benfica

image_pdfimage_print

Un italiano di 41 anni è morto ieri sera in Portogallo, a Lisbona, dopo essere stato investito da un’auto nei pressi dello stadio. Marco Ficini, questo il nome dell’uomo, si trovava vicino all’impianto di gioco delle “Aquile” rosse, nella stessa zona erano in cui erano scoppiati scontri tra i tifosi dello Sporting Lisbona e del Benfica, club che questa sera alle 21.30 si sfideranno nel derby valido per la 30ª giornata del campionato portoghese.

TIFOSO VIOLA – Non è chiaro al momento se l’investimento mortale sia avvenuto nell’ambito dei tafferugli o se sia trattato di un incidente stradale. Secondo quanto appreso, l’uomo si trovava a Lisbona poiché tifoso della Fiorentina (gruppo Settebello), la cui tifoseria è quella gemellata con lo Sporting Lisbona. Ancora poco chiara la dinamica dell’accaduto: secondo i media portoghesi, verso  le 2.45 del mattino Ficini si trovava col gruppo Juve Leo (fazione della curva Sporting) davanti allo stadio Da Luz (quello del Benfica), dove gli ultrà delle due tifoserie si sarebbero dati appuntamento per uno scontro fisico. Da qui sarebbe partito il reciproco lancio di pietre, seguito dal contatto vero e proprio e da una fuga in cui l’italiano potrebbe aver trovato la morte, investito da un’auto in corsa. Il suo corpo è stato quindi abbandonato in strada dagli ultras, che sarebbero scappati prima dell’arrivo della polizia.

Riportato da:Corriere dello Sport.it

 

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close