Ministro Sport Spadafora: “Il calcetto non riprenderà nemmeno il 25 giugno 2020”

Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Fanpage.it. Ecco quanto dichiarato: “Il calcetto e il beach volley non ripartiranno nemmeno il 25 giugno con certezza, perché il ministro Speranza ha ritenuto che non si potesse venir meno alle due regole che valgono ancora oggi per tutti i cittadini, e cioè il distanziamento sociale e la mascherina.

 Per cui sarà possibile riprendere questi sport quando tutti i cittadini potranno rinunciare a queste due regole di sicurezza fondamentali. Oggi per andare in un supermercato, o per viaggiare in treno, noi chiediamo agli italiani di mantenere il distanziamento sociale e di portare la mascherina. Non possiamo consentire che soltanto per fare attività sportiva di base queste misure di sicurezza vengano evitate. Quindi non sappiamo ancora quando ci sarà il via libera agli sport di contatto”.

Per la trasmissione delle partite di Serie A in chiaro prosegue invece il braccio di ferro con Mediaset: “In realtà non abbiamo ancora chiuso un accordo, ma abbiamo raccolto diverse disponibilità. Continuano i contatti con Mediaset e con le altre realtà televisive. Io sono fiducioso che nei prossimi giorni riusciremo a mettere tutti d’accordo, e a rispettare quelli che sono i diritti sacrosanti acquisiti dagli abbonati dei broadcaster che hanno vinto la gara sui diritti televisivi, ma pure di offrire agli italiani delle immagini importanti in un momento così complicato”.