Calcio femminileCalcio Serie A

Milena Bertazzoli: “A Bergamo ho la possibilità di crescere”

image_pdfimage_print

Milena Bertazzoli, new entry nel Bergamo, ha rilasciato un’intervista alla Orobica Calcio Bergamo. Ecco in dettaglio l’intervista:

Ciao Milena e grazie per la disponibilità. Partiamo con la prima domanda di rito: raccontaci le tue emozioni dell’esordio in serie B.Ho esordito in serie B contro il Ravenna, una squadra molto forte e molto compatta in campo. É stato emozionante perché a Ravenna la mia famiglia ha parenti e amici e in quell’occasione alcuni di loro erano venuti a supportarci e esordire davanti a loro mi ha fatto molto piacere. É stata un’emozione incredibile che aspettavo da tanto tempo e nel mio piccolo é stato anche motivo di orgoglio perché significa che sto lavorando bene e sto dando tutta me stessa per la squadra“.

Con il rinvio della partita con il ChievoVerona passeranno tre settimane prima della partita con il Brescia. Come riesci a gestire un così lungo tempo senza giocare?É un peccato non aver giocato la partita contro il Chievoverona perché eravamo in ottima forma e arrivavamo da una vittoria molto importante per il nostro morale. Il coach e lo staff ci tengono comunque sotto pressione e gli allenamenti sono sempre intensi nonostante siamo ferme. Ad ora, la testa è già proiettata verso la partita contro il Brescia, partita molto significativa per me in quanto sono cresciuta nelle loro giovanili e molte di loro sono mie ex compagne“.

Giocare con compagne di esperienza non solo di squadra Chiara (Poeta) su tutte ma anche in nazionale maggiore come Sandra e Alma (Zigic e Hilaj), tra l’altro quest’ultima difensore come te, cosa vuol dire per te sia calcisticamente che non?“Giocare con ragazze più grandi di me e calcisticamente più esperte é molto importante e una grande opportunità per crescere sia come persona che come giocatrice. Per me ora l’obiettivo sarà quello di imparare il più possibile da loro, accettare i consigli e usarli per crescere“.

Come consideri il tuo rapporto con coach Marini? Ovviamente non ti chiedo un giudizio. Voglio dire che spesso non si parla mai del rapporto allenatore-giocatrice che è fondamentale per la crescita.Si, credo che il rapporto allenatore-giocatrice sia molto importante per la crescita, il mio rapporto con il coach Marini, direi rivoluzionario, sono arrivata come esterno alto e lei mi ha scoperto come terzino. Mi ha insegnato parecchio ed è sempre un continuo mettersi in gioco con lei

Quali sono i tuoi obbiettivi personali e con l’Orobica?Il mio obiettivo con la squadra è quello di giocarci al massimo questo campionato ma soprattutto ritornare in serie A. A livello personale vorrei giocare il più possibile per crescere“.Ecco le parole di Milena Bertazzoli, una delle giovani promesse del florido vivaio dell’Orobica di cui sentiremo ancora tanto parlare.

Anastasia Marrapodi
Anastasia Marrapodi, laureanda in scienze Politiche. Collaboratrice spontanea di MundoNapoliSport24 e Blogger di "Un viaggio nello spettacolo". Innamorata da sempre della musica tema principalmente nel blog. Appassionata di giornalismo, musica, e sport.

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close