Lazio-Napoli,le pagelle:”Callejon super energia, Jorginho classe e furbizia, Insigne 10 con lode”

image_pdfimage_print

Insigne maglia rossa
Il Napoli espugna lo stadio olimpico di Roma battendo 2-0 la Lazio, in goal Higuain e Callejon. Settima vittoria di fila per gli azzurri che restano al comando della classifica con due punti di vantaggio sulla Juve. Ecco le pagelle degli azzurri:

Reina 6,5: Quando viene chiamato in causa risponde presente e riesce a mantenere la porta inviolata

Maggio 6 : Qualche sbavatura nel primo tempo in fase difensiva, ma poi gioca una buona partita e sostituisce degnamente lo squalificato Hysaj

Albiol 6,5 : Partita pulita senza sbavature, concede poco o nulla

Koulibaly 7: Con la sua imponente forza fisica da sicurezza a tutto il reparto, fantastico come ha limitato Candreva nel primo tempo

Strinic 6 : Sostituisce bene Ghoulam sopratutto in fase difensiva, va un po’ in difficoltà il primo tempo con un Candreva decisamente ispirato, ma concede poco o nulla

Jorginho 6,5: La solita partita di Jorginho, preciso nei passaggi, grande copertura in fase difensiva. Scontata la sua ammonizione nel finale, essendo diffidato ha preferito saltare il carpi piuttosto che rischiare di saltare la Juve

David Lopez 6,5: Oggi quasi non si è sentita la mancanza di Allan, direi che complimento  maggiore di questo non può riceverlo

Hamsik 6: Una partita sufficiente del capitano del Napoli, che è costretto a giocare molto basso per via del pressing alto della Lazio

Callejon 7,5: Senza dubbio il migliore in campo! Nel primo tempo fa tre inserimenti e per tre volte è da solo in posizione regolare, non esistono attaccanti migliori di lui per quanto riguarda i tempi di inserimento, ottimo il tocco per il Goal di Higuain, splendido il taglio ed il pallonetto che porta due a zero il Napoli

Insigne 6,5 : Anche lui oggi ha dato un grande contributo in fase difensiva, forse anche più di Callejon che infatti ha avuto modo di creare tanti pericoli in avanti con i suoi inserimenti

Higuain 6: Non una delle partite migliori del pipita, non uno dei goal più difficili della sua carriera, fortunato a segnare di petto sulla respinta di Marchetti. 23 goal in 23 partite, numeri da fenomeno

Fabio Festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *