La Lazio passeggia con la Cremonese e fa 4-0: Raggiunto il Napoli ai quarti di finale

La Lazio dà continuità alle vittorie in campionato centrando il passaggio ai quarti di Coppa Italia per affrontare il Napoli al San Paolo. Secondo copione, la squadra di Inzaghi si libera senza problemi della pratica Cremonese. Già nel primo tempo, mani sulla qualificazione grazie alle reti segnate da Patric e Parolo. Nella ripresa, il gol di Immobile su rigore e un colpo di testa di Bastos fissano il 4-0 finale e timbrano il biglietto per la sfida di Napoli. 

UNO-DUE BIANCOCELESTE

—  

Turnover corposo nella Lazio: rispetto alla formazione che sabato ha vinto col Napoli, si rivedono dal 1’ solo Acerbi, Luiz Felipe e Immobile. Chance per Berisha e Adekanye da titolari. Prima del nuovo corso per Rastelli sulla panchina della Cremonese, richiamato la scorsa settimana dopo l’esonero di Baroni. In avanti c’è l’ex Palombi. Partita subito a tutto campo. Al tiro di Adekanye replica Deli: entrambi fuori bersaglio. Una botta di Immobile viene respinta con un gomito da Bianchetti: rigore reclamato. Al 10’ la Lazio sblocca il risultato col suo asse spagnolo. Traversone di Jony dalla sinistra, sulla deviazione di Agezzi, irrompe Patric col suo tocco vincente, siglando anche il primo gol con la maglia biancoceleste. La Cremonese prova immediatamente a pareggiare: si fa largo Deli, tiro insidioso deviato in angolo da Luiz Felipe. La squadra di Inzaghi intensifica il possesso palla, quella di Rastelli ricompatta l’assetto difensivo senza rinunciare a spiragli nelle ripartenze, così Palombi con un colpo di testa cerca di impensierire Proto. Al 26’, la Lazio raddoppia con Parolo. Altro cross di Jony dalla sinistra, nell’area piccola il centrocampista biancoceleste tocca a rete, contrastato sul rimbalzo del pallone da Renzetti che scivolando colpisce Agazzi. Il portiere risente però di un colpo al ginocchio subito dai tacchetti di Parolo e viene sostituito da Ravaglia. Il gol viene convalidato dal Var. La Lazio non rallenta e prosegue nel suo assalto all’area della Cremonese. La formazione di Rastelli chiude gli spazi e si muove per tentare di rifornire le punte Palombi e Ciofani, che prima dell’intervallo impegna Proto.

a uscire Cataldi (acciaccato) e Luiz Felipe per sostituirli con André Anderson e Djavan Anderson, che è all’esordio con la Lazio. La formazione di Inzaghi continua a imperversare: Berisha su punizione spaventa Ravaglia che però respinge, a lato un sinistro di Adekanye. Al 26’ nella Cremonese Arini cede il posto a Valzania. Due minuti dopo esce Immobile, rilevato da Minala. Nuovo tentativo di Palombi: alto. Ci prova Jony: Ravaglia fa muro. Insegue il gol pure André Anderson: fuori. E Ravaglia si oppone al bis di Patric. Al 44’ arriva il 4-0 con il colpo di testa di Bastos, innescato da Jony, che così ha propiziato tre gol nel successo biancoceleste. Abbraccio finale fra Inzaghi e Rastelli che giocavano insieme 21 anni fa nel Piacenza. La Lazio vai ai quarti col Napoli per inseguire un’altra Coppa Italia dopo quella conquistata nello scorso maggio

Fonte:calciomercato.com