Koulibaly: “Non sono felice al 100%”

image_pdfimage_print

Koulibaly, difensore del Napoli nel corso della giornata ha rilasciato un’intervista ai microfoni della BBC Sport Africa. Eccone un estratto della stessa:

“Non posso dire di essere totalmente felice, perché la corsa allo scudetto è stata importante, ma non siamo riusciti a ottenere i punti che ci servivano per vincerlo. I tifosi erano un po’ dispiaciuti, avremmo voluto regalarglielo. E’ un peccato e fa davvero male. Napoli è come un piccolo paese, i tifosi amano il loro club e i loro colori. Potevamo fare meglio ma siamo contenti per il ritorno in Champions.

Perderemo alcuni giocatori importanti per la prossima stagione, ci saranno dei cambiamenti perché alcuni andranno via e altri sono in scadenza. Vedremo quello che succederà, ma sapere che saremo in Champions ci aiuterà a prepararci adeguatamente. So che il Napoli farà di tutto per lottare ancora nella corsa al titolo”.

C’è molto amore, mi apprezzano e io apprezzo molto loro e sanno che sto facendo del mio meglio in campo. Quando giochi e tutti urlano il tuo nome è qualcosa di fantastico. Sono cresciuto a Napoli e i miei figli sono nati lì, quindi c‘è un profondo legame con la città e con i napoletani“. Napoli, poi, non l’abbandona mai: “Anche quando sono partito per la Coppa d’Africa ho portato via con me un po’ di Napoli, perché loro sono i primi tifosi del Senegal. Ho ricevuto tanti messaggi da parte loro quando abbiamo vinto e sono molto contento del rapporto che ho con la città. Anche quando i miei amici o la mia famiglia mi viene a trovare sono sempre accolti benissimo. Tra me e loro c’è qualcosa di speciale“.

Fonte: BBC Sport Africa