Kalidou Koulibaly: “Sarri era molto appassionato di tattica”

image_pdfimage_print

Il difensore senegalese del Napoli Kalidou Koulibaly ha parlato ai microfoni di Once Mondial. Ecco le sue parole: “Giocatore preferito? Preferisco Sadio Mané perché è in Nazionale con me, perché lo incontro tutti i giorni. E’ un grande giocatore, mi auguro che un giorno vinca il Pallone d’Oro. Ma Benzema, non c’è niente da dire. Per me lo dico da molto, molto tempo, è uno dei migliori giocatori e attaccanti del mondo. E’ l’attaccante contro il quale ho fatto più fatica a giocare perché è molto , molto intelligente. Lo vedi ancora oggi. Chiedi a qualcuno dei miei amici, quando lo giocai quattro anni fa anni fa dicevo che era l’attaccante più forte contro cui avessi giocato e oggi dimostra che non sbagliavo”.

Su Sarri: “Ho avuti tanti allenatori atipici, sono stati grandi tecnici me il più ‘pazzo’ è stato Maurizio Sarri. Era molto appassionato di tattica, ci ha fatto davvero lavorare tanto in undici contro zero. Ma la cosa più pazza che ha fatto è stata quando è nato mii figlio e mia moglie stava per partorire. Sarri mi disse che non avevo il diritto di andare da mia moglie per la nascita di mio figlio, era davvero un pazzo”.