Home Copertina Jesper Lindstrom: “Mi piace tutto di Napoli”

Jesper Lindstrom: “Mi piace tutto di Napoli”

SSCNapoli.it

Il centrocampista svedese del Napoli Jesper Lindstrom ha rilasciato un’intervista ai canali ufficiali del club. Ecco le sue parole: “Mi chiamo Lindstrom, sono un calciatore offensivo, ho 24 anni. Sono sempre contento, rido sempre e mi piace giocare a calcio. La mia carriera è cominciata in Danimarca, prima nel B70 e poi al Taastrup FC. Ho iniziato a giocare quando avevo tre anni. Sono passato poi al BSI, perché mio padre e mia madre divorziarono, per cui ci trasferimmo al Brondby. A 11-12 anni sono passato al Brondby dove ho giocato per molti anni, due dei quali da professionista, poi mi sono trasferito all’Eintracht Francoforte ed adessi sono al Napoli.

Da bambino ero pieno di energia, come adesso. E’ come se fossi ancora un bambino, credo che molte persone lo pensono. Sono sempre sorridente, penso sempre a divertimi con i miei amici e la mia famiglia, sono sempre felice e cerco di dare il massimo.

Quando ero piccolo ammiravo molto Gerrard del Liverpool perché ero un tifoso dei reda. Ora lui ha smesso di giocare e ora non ho un vero e proprio idolo. Penso solo a me stesso e alla squadra, voglio solo giocare a calcio e al momento non ho un idolo.

E’ complicato dire quali siano le emozioni più belle perché ce ne sono molte di emozioni e di ricordi. Mi piace giocare a calcio, far parte di un gruppo, stare coi miei compagni di squadra. Ogni giorno mi sveglio e so che sarò felice perché so che giocherò a calcio. Ho diversi ricordi belli da calciatore, come vincere l’Europa League o vincere il campionato danese, ma è stato bello pure trasferirsi al Napoli, mi trovo bene qui.

Come calciatore il sogno più grande è quello di non avere nessun rimpianto a fine carriera. Voglio avere la sensazione di aver dato tutto e di aver sfruttato ogni opportunità. Ovviamente, come tutti, mi piacerebbe vincere la Champions League e il Mondiale con la mia nazionale. Voglio diventare uno dei migliori calciatori al mondo. So che è un sogno, ma è il calcio e nel calcio tutto può succedere, per cui ogni giorno dò il massimo per crescere e dimostrare di poter giocare a grandi livelli.

Il mio sogno più grande come persona è creare una famiglia, avere dei figli, restare in salute. Inoltre vorrei vivere una vita normale quando lascerà il calcio: stare in casa, fare passeggiate col cane, andare a mangiare fuori con ragazza e figli. Per me è importante avere una vita normale.

Quando sono arrivato qui è stato un cambiamento, sono arrivato in un contesto molto diverso rispetto alla Danimarca e alla Germania. La lingua è molto dura, ma sto migliorando. Il clima è bellissimo, molto diverso dalla Danimarca, dove piove sempre. Mi piace stare qui, è molto bello. Mi piace far parte di questa squadra, in cui il livello è molto alto, tutti sanno giocare a calcio e hanno un’ottima tecnica. Il livello è più alto e devo adattarmi molto, ma mi sento pronto e faccio il massimo per mostrare le mie qualità. Sto bene qui, mi piacciono la città, i tifosi, il clima e tutto di Napoli.

So dire frase normali, quando mi chiedono se capisco rispondo di sì, ma è complicato costruire una frase Ma capisco le persone quando parlano. Ho una cuoca a casa che parla solo italiano e napoletano, la sento parlare ogni giorno e ascolto quello che dice. Mi piace e sto migliorando, ma è difficile. Sono leggermente timido, non sono uno che parla continuamente. O meglio, in inglese sì, in italiano no.

Nel tempo libero mi piace passeggiare in spiaggia con il mio bellissimo cane e la mia ragazza, mangiare nei ristoranti, ma pure giocare al pc e parlare coi miei amici in Danimarca e a Francoforte. Piatto preferito? Ovviamente la pasta e lo è sempre stato perché puoi mangiare diversi tipi di pasta e diversi tipo di condimenti. Mangio soprattutto pasta, ma mi piace pure il pesce. Mi piace la pasta col pesce, con i gamberi. Poi mi piace la musica, penso sia sempre bello ascoltarla. Non ho un artista preferito, ascolto di tutto, dal passato al presente, tutti i generi.

Una cosa che nessuno sa? Forse non sanno che io ho 6 anni perché sono nato il 29 febbraio e il mio compleanno cade una volta ogni quattro anni”.

Ecco il video:

https://www.youtube.com/watch?v=UAbNEpK4A1c

Articolo precedenteQualifiche Gp Bahrein: pole per Verstappen
Articolo successivoSerie A: Okafor decide Lazio-Milan. Biancocelesti finiscono la gara in 8
Claudio Gervasio nato a Napoli. Ha conseguito il diploma di Liceo Lingustico, la laurea in scienze della Comunicazione all'Unisob con master di Scienze Investigative Criminologiche e politiche della Sicurezza. Appassionato di giornalismo, è un collaboratore spontaneo di MundoNapoliSport24