giovedì, Ottobre 1, 2020
Copertina

Il Napoli serve il poker all’Inter, annichilita la banda Mazzarri!

image_pdfimage_print

Higuain applausi NapoliIl Napoli affronta l’Inter dell’ex Mazzarri a sorpresa il tecnico spagnolo schiera in campo Callejon alle spalle di Higuain con Mertens e Insigne sugli esterni. A centrocampo Dzemaili al posto di Behrami e Reveillere al posto di Armero. Napoli Revolution per contrastare il gioco mazzarriano e riproporre il miglior Napoli formato Champions. Nel primo tempo ben cinque le reti messe a segno, al 8’ minuto rete di Higuain per il Napoli, poi arriva il pareggio di Cambiasso per l’Inter al 35’, in seguito gli azzurri con uno scatto d’orgoglio si portano due volte in vantaggio con Mertens al 38’ e Dzemaili al 41’ ma allo scadere del primo tempo Nagatomo accorcia le distanze. Nel secondo tempo è il solito Callejon ormai certezza di questo Napoli che all’81’ segna la rete del definitivo 4-2 per i padroni di casa. Nel finale c’è ancheil tempo per Pandev per sbagliare un rigore e l’Inter annichilita e distanziata in classifica torna a casa a bocca asciutta mentre il Napoli di Benitez vola!

La Partita:

Applausi per Mazzarri al San Paolo solo qualche fischio sparso qua e la, ma nulla di più, uno splendido striscione in Curva B ringrazia il tecnico toscano per quanto fatto nella passati stagioni in azzurro. Stadio di Fuorigrotta gremito il pubblico delle grandi occasioni è presente e gli uomini di Benitez lo avvertono. Dopo i primi cinque minuti di gioco è il Napoli ad avere il pallino del gioco, azzurri molto aggressivi e determinati in campo. Al 8’ minuto di gioco il Napoli passa in vantaggio con una rete bellissima di Gonzalo Higuain con un tiro di sinistro al volo la mette alle spalle di Handanovic, San Paolo in delirio e il Napoli trascinato dall’orda tonante di Fuorigrotta sembra essere una macchina schiacciasassi che macina giocate e bel calcio ad ogni azione. Al 25’ è Lorenzo Insigne ad andare vicino al raddoppio ma l’incrocio dei pali evita al magnifico la gioia della prima rete in campionato. Al 34’ nel momento migliore degli uomini di Benitez, dormita di Reveillere e di tutto il pacchetto arretrato, Cambiasso ringrazia e segna la rete del pareggio nero-azzurro. Al 38’ il Napoli riporta tutto alla normalità, grande azione in contropiede innescata da Higuain che passa a Dzemaili che di tacco serve l’assist a Mertens per il vantaggio azzurro, doppio vantaggio della squadra azzurra ma l’Inter sotto di una rete insegue e cerca di approfittare delle sbavature offerte dal francese Reveillere sulla fascia sinistra. Nemmeno il tempo di gioire per il secondo goal che i tifosi del Napoli esplodono di gioia per la terza volta, a segno Blerim Dzemaili per il 3-1 dei partenopei sugli uomini di Mazzarri. Al 46’ secondo svarione difensivo della difesa di Napoli che permette a Nagatomo di accorciare le distanze, rete che nasce sempre sul versante d’azione di Reveillere, colpe che vanno divise con il portiere Rafael. Il primo tempo si chiude con il punteggio di 3-2 per gli uomini di Benitez, gara aperta e piena di emozioni servirà un Napoli concentrato nella ripresa per conquistare i tre punti.   

Nella ripresa ghiotta occasione per il Napoli al 49’ Higuain tutto solo d’avanti al portiere Handanovic è pronto a scoccare il tiro della quarta rete azzurra ma Rolando recupera e salva tutto deviando la sfera in calcio d’angolo. Corner che poi non darà i frutti sperati, dando spazio alle ripartenze dell’Inter. Mazzarri al 61’ opera la prima sostituzione della gara esce Taider ed entra il fantasista Kovacic. Al 66’ il portiere azzurro Rafael si riscatta e para un goal già fatto da Guarin, ma nel salvataggio il brasiliano rimane a terra infortunato, niente paura però perché il leone brasiliano si riprende e torna al suo posto tra i pali della porta azzurra. Al 70’ espulso Alvarez per somma di ammonizioni, Inter in dieci uomini. Sostituzione per gli azzurri, al 77 esce  Gonzalo Higuain al suo posto Valon Behrami, Benitez cerca di rafforzare il centrocampo della propria squadra in virtù dell’Inter che sembra sempre più padrona del campo nonostante stia giocando in dieci uomini. Ma il cambio di Benitez risulta essere vincente e al 81’ percussione di Mertens dalla destra ed assist a Josè Maria Callejon che non sbaglia, Napoli che conduce quattro a due sull’Inter e Mazzarri cerca a questo punto di recuperare il match inserendo Icardi al posto di Campagnaro. Benitez concede al migliore in campo Dries Mertens l’applauso del San Paolo sostituendolo all’85’ con Pablo Armero e al 90’ esce Reveillere sicuramente uno di quelli che ha convinto di meno al suo posto Goran Pandev che entra in campo giusto per battere il rigore a favore dei partenopei che il macedone però sbaglia lasciandosi ipnotizzare da Handanovic che para. Al triplice fischio San Paolo in delirio il Napoli ritorna a volare.

Cosimo Silva

Cosimo Silva
the authorCosimo Silva
Cosimo Silva è un Giornalista Sportivo, Direttore Responsabile della testata giornalistica MundoNapoliSport24. Opinionista televisivo e radiofonico, attento alle vicende del Calcio Napoli, segue le vicende e fatti legate al mondo azzurro, fin dal primo approdo a Napoli del Presidente Aurelio De Laurentiis.

Lascia un commento

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close