Gravina: “È giusto andare incontro ai più deboli e a chi soffre di più”

Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, ha risposto alle dichiarazioni di Leonardo Bonucci, il quale sosteneva che il calcio non si sarebbe salvato chiedendo solo ai giocatori di ridursi gli ingaggi. Ecco la risposta di Gravina: “Salvare il calcio? Sarà compito della Federazione lavorare di comune accordo coi presidenti delle varie componenti. È giusto andare incontro ai più deboli e a chi soffre di più, Credo che raggiungeremo insieme un risultato. Esistono tanti settori economici in difficoltà nel nostro ci sono proprietà e società che stanno mettendo all’interno del mondo del calcio grandi sacrifici. Solo alcuni club, una percentuale inferiore a quella che si può immaginare, hanno chiesto il rinvio del pagamento degli stipendi al 1° dicembre. Si prospettano momenti di difficoltà, ma anche di idee e progetti che possono offrire soluzioni a momenti duri”.

Fonte: Ansa