NewsSeconda pagina

Grande Italia! 2-0 alla Grecia e qualificazione a Euro 2020 raggiunta

image_pdfimage_print

Missione compiuta: l’Italia stacca il biglietto qualificazione per Euro 2020, Grecia battuta 2-0 grazie a un rigore di Jorginho e un sinistro di Bernardeschi. Può esultare il c.t. Mancini, perché mai gli azzurri – per una sera in maglia verde – erano riusciti a centrare il traguardo con tre turni di anticipo. Di più: complici la sconfitta della Finlandia in Bosnia e il pari dell’Armenia in Liechtenstein, anche il primo posto del girone è matematico. Non male, per una Nazionale che 23 mesi fa perdeva lo spareggio con la Svezia per andare al Mondiale: ripartenza servita, ripartenza è arrivata.

PRIMO TEMPO

—   

Mancini sceglie l’undici previsto: l’ultimo ballottaggio è vinto da Barella, Bernardeschi comincia in panchina. Non è una partenza lanciata per l’Italia, lenta e prevedibile nella manovra, contro una Grecia che dietro al 4-3-3 come schieramento iniziale tradisce un atteggiamento molto difensivo. E così per gli uomini di Mancini diventa difficile rendersi pericolosi. Il primo e unico tiro nello specchio dell’intero primo tempo non a caso è della nazionale di Van’t Schip: al 12′ ci vuole un super intervento di Donnarumma per limitare un destro potente di Limnios diretto sul primo palo. L’Italia prova a scuotersi, alzando (non molto in verità) l’intensità del pressing. Al 26′ ci prova Insigne, cercato da Verratti (il più propositivo della prima frazione): controllo di petto e destro alto. Tre minuti più tardi iniziativa di Spinazzola, Insigne da dentro area appoggia fuori per Barella il cui destro dal limite – ben indirizzato -viene deviato in angolo. Poi Mancini deve fare i conti con il problema muscolare di Chiesa: fuori l’esterno della Fiorentina, dentro Bernardeschi. L’Italia chiude al 40′ con un’altra iniziativa di Spinazzola: affondo e cross per Immobile, tap-in deviato in angolo.

SECONDO TEMPO

—   

Serve una scossa, ma in verità l’Italia riparte lentamente anche nella ripresa. Ed è come al solito dal piedi di Verratti che ci si può aspettare qualcosa. Come all’8′: lancio in verticale per Insigne che scappa alla difesa grecia, controllo perfetto ma destro da dimenticare. La Grecia si abbassa pericolosamente e al 10′ arriva il primo tiro nello specchio per gli azzurri: cross di D’Ambrosio per la testa di Immobile, Paschalakis si allunga sulla destra a devia in angolo. Al 15′ però l’occasione d’oro ce l’ha la Grecia: Verratti perde palla a centrocampo, Limnios si invola sulla destra e mette dentro un pallone che attraversa tutta l’area, sul secondo palo Koulouris però centra solo l’esterno della rete. È la sveglia per l’Italia, che al 17′ si procura il rigore: Insigne per Verratti, pallone di ritorno, destro a botta sicura che Bouchalakis devia con la mano. Sul dischetto – minuto 18 – va Jorginho: destro impeccabile e Italia avanti. Il copione del match non cambia, la Grecia continua a non scoprirsi. Tanto che Insigne al 26′ deve inventarsi un destro dai 25 metri per provare – invano – a rendersi pericoloso. Eppure al 28′ la squadra di Van’t Schip va vicina al pari: torre di Bouchalakis per Bakasetas, che tutto solo in piena area colpisce malissimo. Ma poi ci pensa Bernardeschi a chiudere il discorso: minuto 33, lo juventino riceve palla da Bonucci, si accentra e lascia partire un sinistro che – complice la deviazione di Giannoulis – inganna Paschalakis. C’è spazio anche per un’occasione di Insigne – minuto 40 -, conclusione di prima intenzione su lancio di Bernardeschi. Finisce con l’Olimpico che intona l’inno d’Italia: appuntamento con Roma al 12 giugno, gara inaugurale dell’Europeo.

Fonte:gazzetta.it

Redazione Mundo Napoli Sport 24
Testata Giornalistica sportiva on-line, aggiornamenti live h24 sulle vicende del Calcio Napoli e non solo...

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close