Giornata nera per gli azzurri, l’arbitro Pasqua ci mette il suo…

AIA

Il peggiore della domenica – scrive il Corriere dello Sport – è l’arbitro Pasqua che ha diretto Napoli-Bologna: il direttore di gara deve dividere le sue sventure col VAR (Mariani): nell’ordine, rischia Koulibaly già ammonito su Svanberg (ma non c’è alcun pestone, per questo forse lo considera come fallo di gioco), doveva essere annullato l’1-2 per un fallo su Maksimovic (da VAR), manca un rigore per agli azzurri su Manolas (da VAR), è arancione l’intervento di Destro su Di Lorenzo, giustamente annullata la rete di Llorente, per fuorigioco (in offside sul passaggio di Koulibaly) e non per fallo su Danilo (che si lascia parecchio andare).

Vediamo i due episodi più contestati: Sansone colpisce con una ginocchiata sinistra Maksimovic che era davanti, l’azione andava fermata, invece prosegue e porta all’1-2; sul cross in area di Insigne, Bani spinge Manolas su Svanberg che lo abbraccia e lo tira giù. Ok annullare la rete di Lozano (in offside), buona quella di Llorente nel primo tempo (Bani e Denswil lo tengono in gioco). Insomma, un vero e proprio disastro per l’arbitro Pasqua. In periodo natalizio, forse, ci può stare.