Home Calcio Serie A Giampaolo Calvarese: “E’ anomalo che un arbitro possa dirigere la stessa squadra...

Giampaolo Calvarese: “E’ anomalo che un arbitro possa dirigere la stessa squadra nel giro di otto giorni”

Calvarese

Gianpaolo Calvarese, ex arbitro di Serie A e moviolista di Amazon Prime , ai microfoni di Kiss Kiss Napoli ha parlato della direzione arbitrale di Rapuano in Napoli-Inter di Supercoppa Italiana. Ecco quanto dichiarato: “Ieri ad un certo punto ho sperato che Rapuano mantenesse la linea del primo tempo, invece non è andata così. Il giallo per Rrahmani è giusto, ma è stato in quel momento che ha cambiato il metro di giudizio. Quello che stride è che, nel secondo tempo, ha cambiato completamente il metro di giudizio, ma senza un motivo. Calhanoglu? Il giallo che prende è per il fallo meno evidente. Nel secondo tempo inizia a stridere quella che era la sua solidità nel primo tempo.

Espulsione Simeone? “Voglio fare il puritano del regolamento, siamo ad 80′ metri dalla porta e non c’è un’ azione importante, poi la difesa era schierata. Non c’è una trattenuta a due mani di Simeone e Rapuano caccia il primo giallo. Il secondo giallo nemmeno mi è piaciuto, dal timing non ho la certezza che l’avesse visto il pestone di Simeone. Forse Rapuano ha poca esperienza per stare lì. Il sabato precedente ha, tra l’altro, arbitrato Monza-Inter ed è anomalo che un arbitro possa dirigere la stessa squadra nel giro di otto giorni”.

Articolo precedenteCoppa d’Africa: Camerun e Nigeria si sfideranno agli ottavi
Articolo successivoOsimhen: “Sono grato ai napoletani, ringrazio Dio per averli ripagati con lo scudetto, Sul mio futuro…”
Claudio Gervasio nato a Napoli. Ha conseguito il diploma di Liceo Lingustico, la laurea in scienze della Comunicazione all'Unisob con master di Scienze Investigative Criminologiche e politiche della Sicurezza. Appassionato di giornalismo, è un collaboratore spontaneo di MundoNapoliSport24