Gennaro Gattuso: “Rispettiamo molto la Juventus”

image_pdfimage_print

Gennaro Gattuso allenatore del Napoli in conferenza stampa ha presentato la sfida di Supercoppa Italiana Juventus-Napoli. Ecco le sue dichiarazioni: “Petagna ha fatto tutto quello che doveva fare in allenamento, domani valutiamo. A Dries bisogna solo fare i complimenti, sta stringendo i denti, si sta allenando 2-3 ore in più con dolore, sta prendendo anti-infiammatori, non è al 100% ma se c’è bisogno ci darà una mano. La Juventus ha mentalità, hanno giocatori che non devono sentire l’odore del sangue. Noi dovremo dare il 200%, rispettarli, hanno grande mentalità e dovremo fare la nostra gara fatta bene per batterli. Con Pirlo, abbiamo iniziato insieme all’under 15-16, 18, campioni Under 21, mondiale, abbiamo vinto tutto. E’ stato importante per la mia carriera, l’ho aiutato pure io, lui nasce numero 10, poi ha cambiato il ruolo di vertice basso, c’è grande amicizia, abbiamo condiviso tanto in campo, anche fuori qualche danno l’abbiamo fatto con le nostre mogli. Spero di dargli un rammarico, vinca il migliore ma resterà sempre un grande amico. Poi avete letto il libro sugli scherzi, ha preso più schiaffi da me che dal padre. Io non voglio dare alcun alibi alla squadra, Valeri è un ottimo arbitro, l’ultima Supercoppa vinta dal Napoli mi sembra che ci fosse lui a Doha. Ha una grande esperienza ed è un ottimo professionista. Le idee ci sono ed avere sicuramente rispetto e non cadere nella trappola della Juventus in crisi e spero che non cadano i miei giocatori. Di solito non sbaglia due match, pure se gli mancano dei giocatori, ha una rosa incredibile e può sempre metterti in grandissima difficoltà. Domani servirà più attenzione. Sul presidente non ho da rispondere nulla, sul possibile rinvio della Supercoppa ha chiarito lui. Questa è una partita diversa rispetto a 6 mesi fa, sono due squadre diverse e in questi due club è cambiato più di un qualcosa.

Una finale ti può dare una botta di adrenalina, portarla a casa dal punto di vista mentale, se dovesse arrivare una sconfitta dobbiamo essere bravi a reagire. Non solo il mio Napoli, è un altro sport in tutto il mondo ed in Europa. la Juventus ha meno riposo di noi, visto che si gioca sempre. on c’è tranquillità pure nelle case per il Covid-19. Noi siamo dei privilegiati sicuramente, essere pagati ci deve ritenere fortunati. Gli infortuni sono aumentati. In tutte le competizioni mondiali ed Europei sicuramente manca qualcosa.

Bisogna guardare il meno possibile i giocatori negli occhi, lasciandoli tranquilli. Noi non eravamo brillantissimi nonostante le vittorie contro Udinese ed Empoli e siamo stati fortunati sull’1-0. Io e Pirlo più o meno vediamo il calcio allo stesso modo partendo dal basso ed andiamo alla ricerca di un qualcosa di nuovo, alla tipologia del calcio spagnolo. Io penso che non dobbiamo parlare con questo linguaggio, Juve-Napoli già è sentita dalle tifoserie. Su quel famoso rinvio, noi eravamo pronti sul pullman alle ore 18.55, ma l’asl ci ha bloccati ed abbiamo rispettato le regole. Tutta Napoli ha grande rispetto della Juventus“.

Ecco il video di Rai Sport: “

#Supercoppa#JuventusNapoli#Gattuso: “La @juventusfc non ne sbaglia due di fila, dovremo dare il 110%, anzi, il 110% non basta” L’intervista integrale di @AleAntinelli

Indice rivolto verso destra

https://bit.ly/3nWEJ9y“.

Fonte foto: TwitterSSCNapoli.it

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close