Fiorentina-Napoli, occhio a Giacomo Bonaventura: è la bestia nera degli azzurri

image_pdfimage_print

Assaporata la delusione per l’inaspettata e cocente sconfitta in casa contro lo Spartak Mosca nella seconda giornata della fase a gruppi dell’Europa League, per il Napoli è ora di rialzare subito la testa e di mettersi alle spalle la prima disfatta stagionale in partite ufficiali. Domenica 3 ottobre alle ore 18, allo stadio Artemio Franchi di Firenze, si giocherà Fiorentina-Napoli, incontro valido per la settima giornata del campionato di Serie A 2021-22. I partenopei, a punteggio pieno (18 punti su 18 con 16 reti all’attivo e soltanto 2 incassate), puntano a centrare la settima vittoria consecutiva in campionato ed a mantenere il comando della graduatoria.

Di fronte ci sarà, dunque, la Fiorentina di Vincenzo Italiano (ingaggiato quest’anno dal club viola al posto dell’esonerato Giuseppe Iachini) che sta vivendo un momento di ottima forma: di punti in classifica, infatti, ne ha ben 12 e nell’ultima uscita di campionato ha espugnato la Dacia Arena di Udine grazie ad un gol su rigore di Dusan Vlahovic (Udinese-Fiorentina 0-1). In caso di vittoria domenica, il club gigliato registrerebbe la sua seconda miglior partenza nell’era dei tre punti a vittoria in Serie A. Agli azzurri, pertanto, il compito di intralciare i piani dei viola. Questi ultimi non vantano propriamente un bilancio positivo nei match recenti in cui hanno incontrato i partenopei: va evidenziato infatti che la Fiorentina ha perso quattro delle ultime sei sfide contro il Napoli, tra cui entrambe le partite dello scorso campionato. L’ultimo successo dei toscani contro gli azzurri, infatti, risale all’aprile del 2018, quando Giovanni Simeone con 3 gol mise definitivamente fine ai sogni scudetto dei tifosi partenopei.

Nonostante dunque una tradizione favorevole recente contro i toscani, il Napoli dovrà fare attenzione ad un giocate in particolare della Fiorentina: si tratta di Giacomo Bonaventura, centrocampista tuttofare classe ’91, che si può definire una vera e propria bestia nera per gli azzurri. Bonaventura, infatti, in 18 sfide contro il Napoli in Serie A, ha segnato ben 5 gol. Contro nessun’altra squadra ha realizzato più reti nel torneo. Mise addirittura a segno contro i partenopei il suo primo gol in massima serie nell’Aprile 2012 con l’Atalanta, che espugnò per 1-3 il prato verde dell’allora San Paolo. Gli altri 4 gol siglati contro gli azzurri sono arrivati tutti con la maglia rossonera del Milan: due messi a segno tra le mura amiche (Milan-Napoli 2-0 e Milan-Napoli 1-1, l’ultima rete segnata agli azzurri in ordine temporale nel 2019) e due fuori casa (Napoli-Milan 1-1 e Napoli-Milan 3-2). Con la maglia viola ha affrontato solo due volte, l’anno scorso, il Napoli, uscendo sconfitto in entrambe le occasioni.

Nonostante ciò, il Napoli dovrà guardarsi molto bene dalle scorribande del centrocampista. Bonaventura si è ritagliato un ruolo da leader nella Fiorentina, offrendo delle ottime prestazioni in questo avvio di stagione dopo un paio di anni vissuti in penombra dal punto di vista realizzativo. È infatti l’unico centrocampista viola ad essere stato impiegato sempre dal 1’ dal proprio allenatore per via delle doti che ha mostrato di possedere in ogni partita: intelligenza tattica, duttilità (anche se è stato utilizzato da Italiano, prevalentemente, come mezz’ala offensiva), tempi d’inserimento e personalità, qualità che gli permettono di fare la differenza soprattutto in area di rigore avversaria.

Riuscirà il Napoli ad arginare il “pericolo Bonaventura” ed a rimanere in testa alla classifica al termine di questa giornata?

Gianmarco Apuzzo

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close