Dino Zoff: “Meret è un portiere giovane che deve fare esperienza”

image_pdfimage_print

Dino Zoff ex portiere di Napoli, Juventus, Campione del Mondo del 1982 e allenatore dell’ Italia è intervenuto ai microfoni di Radio Marte. Ecco le sue dichiarazioni: “Sto come tutti. E’ un dovere stare a casa. Non c’è altro da fare. Mi auguro che l’emergenza Coronavirus finisca presto. La ripresa del calcio? Se i tempi sono lunghi o meno dipende dalla pandemia, il calcio aiuta a passare in casa qualche giornata. E’ fondamentale ripartire in sicurezza. E’ ovvio che gli agglomerati dei tifosi vanno evitati. La valutazione andrà fatta tra una decina di giorni almeno. Non conta molto se un club o un altro vogliano o meno riprendere.

Per un portiere giovane come Meret, è importante che giochi per fare esperienza. Non so cosa consigliare a lui. Meglio se giocasse a Napoli.  Questa storia del gioco con i piedi ha un po’ stufato. Il portiere è decisivo quando para. La personalità si dimostra tra i pali e non fuori. Meret può darsi che debba crescere nel guidare la difesa ma certe cose sono implicite. Il portiere tra i pali e sulla palle lunghe è padrone della sfera. Poi l’intesa con i compagni cresce giocando. Ospina-Meret? Non entro nel merito nelle legittime scelte che sta operando Gattuso.

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close