lunedì, Settembre 28, 2020
CopertinaPrima pagina

Diego Demme: “A Napoli i tifosi sono pazzi per il calcio”

SSCNapoli.it
image_pdfimage_print

Il centrocampista italo-tedesco del Napoli Diego Demme è intervenuto ai microfoni del quotidiano tedesco Sport Bild. Ecco quanto dichiarato: “Quando ho firmato per la società azzurra, mio padre si è messo a piangere. Il mio ambientamento è andato bene come speravo. E’ un piacere che Gattuso abbia puntato subito su di me. Con Pirlo, per me è stato sempre il modello da seguire. Il fatto che mi abbia voluto al Napoli è bello, la cosa positiva è che la sua idea di calcio sia similare a quella di Nagelsmann, punta molto sul possesso palla. 

Ricordo ancora l’atmosfera nella partita con il Barcellona, era incredibile. Se ci penso ho ancora la pelle d’oca, per me è stato un sogno.

La maglia dell’esordio l’ho tenuta, ho una collezione di cose speciali. Molte persone mi dicono che ho un nome importante difficile per giocare. Ma non posso e non voglio confrontarmi con Maradona.

Fin da piccoli ai bambini viene insegnato che Maradona è una leggenda, appartiene a Napoli per sempre. Ma non c’è da meravigliarsi visto ciò che ha fatto per la città e per questo club.

Quando camminavo per le strade a Lipsia, al massimo facevo qualche selfie. A Napoli subito sono stato riconosciuto sempre. Nella prima settimana non potevo quasi andare nemmeno al supermercato. Pure mentre ordinavo le cose al bancone, gli impiegati uscivano per farsi la foto con me. Qui sono davvero pazzi per il calcio.

Sulla lingua, da bambino mi rifiutavo di parlare italiano e non lo parlavo molto bene. Mio padre viaggiava molto per lavoro e parlava solamente tedesco. Adesso sto migliorando con l’italiano e ho fatto pure un’intervista in televisione con questa lingua.

Il traffico a Napoli è stressante e selvaggio. A Lipsia guidavo una WW Up, qui ho una FIAT. Sull’alimentazione, qui devo mangiare pasta di grano o pizza. A causa del clima, molte cose a Napoli hanno un sapore migliore: pomodori, carciofi e molto altro. Mi sento davvero a mio agio in questo posto. Il clima e il cibo sono fantastici.

ll Lipsia mi manca un po’, soprattutto le persone che ho conosciuto. Sono in contatto con molte persone, soprattutto con i fisioterapisti del Lipsia. Però ho fatto al scelta giusta, volevo provare qualcosa di nuovo.

Claudio Gervasio
Claudio Gervasio nato a Napoli. Ha conseguito il diploma di Liceo Lingustico, la laurea in scienze della Comunicazione all'Unisob con master di Scienze Investigative Criminologiche e politiche della Sicurezza. Appassionato di giornalismo, è un collaboratore spontaneo di MundoNapoliSport24

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close