Covid-19, il bollettino Nazionale odierno

image_pdfimage_print

Trend in discesa rispetto alla scorsa settimana. Il tasso di positività cala all’1%. Diminuiscono rispetto a ieri anche i ricoveri.

In Italia nelle ultime 24 ore si sono registrati 3.525 nuovi casi e 50 morti, contro 3.797 contagi di ieri, ma soprattutto i 4.578 di sabato scorso, a conferma di un trend settimanale in discesa di oltre il 15%. Anche il tasso di positività è sceso dell’1% rispetto all’1,4 di ieri. I tamponi sono stati 357.491 contro i 277.508 di ieri.

Scendono oggi pure i ricoveri: sono 481 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, in calo di 8 rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 26 (ieri erano 35). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.497, ovvero 56 meno di ieri.Dall’inizio della pandemia i casi sono 4.657.215, i morti 130.653. I dimessi e i guariti sono invece4.423.988, con un incremento di 4.451 rispetto a ieri, mentre gli attualmente positivi sono 102.574, con un calo di 982 casi nelle ultime 24 ore.Intanto, secondo l’Istituto superiore di Sanità, si vede l’effetto vaccini, soprattutto tra i giovani.

Il report Iss aggiornato al 22 settembre racconta che fronte della crescita dell’incidenza dei casi di Covid rilevata ad inizio luglio in tutte le fasce di età, a partire da inizio agosto si è osservata una “forte diminuzione” dell’incidenza nella fascia 12-19 anni e una diminuzione meno marcata dell’incidenza negli over 20. Per la popolazione con età inferiore ai 12 anni, che non ha accesso alla vaccinazione, l’incidenza ha iniziato a diminuire solo a partire da fine agosto insieme alla riduzione dei casi complessivi.

Tra gli over 80 negli ultimi 30 giorni il tasso di ricovero fra i non vaccinati è stato 9 volte più alto rispetto a vaccinati, nelle terapie intensive 11 volte più alto e il tasso di decessi ben 14 volte maggiore.Tra gli operatori sanitari si rileva un lieve aumento in corrispondenza dell’aumento del numero dei casi nella restante popolazione ad inizio luglio.

Mentre il numero di casi diagnosticati nella popolazione è in forte diminuzione dalla seconda metà di agosto, il numero di casi notificati fra gli operatori sanitari sta diminuendo più lentamente (358 vs 380 della settimana precedente) ed è ora pari al 2,1 per cento rispetto al resto della popolazione.

fonte: la Repubblica

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close