Chiariello: “Facciamo dire ad Emery ciò che disse Klopp”

Umberto Chiariello ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Un Calcio alla Radio, trasmissione di approfondimento sui temi caldi in casa partenopea e non solo, in onda sulle frequenze di Radio CRC. Queste le sue considerazioni: “E’ passata abbastanza sotto silenzio la gara col Chievo, uscito da una Serie A a cui non avrebbe proprio dovuto partecipare. Il campo ha fatto giustizia da sè, ma a noi interessa sapere che Ancelotti, lemme lemme, ha fatto le prove per l’Arsenal. Sono andate bene? Sì e no. Il Napoli doveva fare una prova da 3-0: l’ha fallita con la mancanza di attenzione nel finale. Una mancanza che non si può avere, in vista di giovedì. Ancelotti ha provato dei giocatori per capire la loro risposta: Ghoulam e Chiriches, le cui risposte sono state confortanti”. Chiariello ha poi aggiunto: “Si voleva capire anche se Fabian, Zielinski e i tre attaccanti potessero giocare tutti insieme. Perché contro l’Arsenal ci sarà la fantasia al potere. Insigne può fare male agli avversari da sinistra. Milik-Mertens coppia importante, Callejon il massimo nel lavoro di raccordo. Fabian fa fatica e si vede: sarà lui il sacrificato giovedì? Rivogliamo il Napoli straordinario, quello che difende alla grande e fece dire a Klopp: ‘Non mi è mai capitato di finire una partita senza un tiro in porta’. Facciamo dire le stesse cose anche ad Emery”.