Ghoulam all’intervallo: ” Non dobbiamo gestire la partita, ma chiuderla prima”

Al termine del primo tempo di Napoli-Sassuolo ai microfoni di Premium Sport é intervenuto il terzino del Napoli Faouzi Ghoulam che ha commentato così il vantaggio degli azzurri: “Dovevamo chiudere la partita prima. Loro l’hanno riaperta. Non dobbiamo gestire la partita, ma chiuderla prima e poi gestirla. Siamo contenti. Palo? Ho già segnato di destro. Stavolta ho tirato, mi dispiace non sia andata dentro. Sono contento comunque della prestazione della squadra”.




Milik: “Importante avere un concorrente come Mertens, ci sono tante partite…”

Il centravanti azzurro Arek Milik ha parlato ai microfoni di Premium Sport al termine dell’amichevole con il Carpi: “E’ importante aver segnato perché sono reduce da un infortunio, è importante prendere confidenza con il campo e con il gol. E’ stata pur sempre un amichevole, le partite importante verranno più in là. Scudetto? Perché no, ci spero ma non mi piace parlarne in televisione perché ho grande rispetto per le altre squadre. Concorrenza con Mertens? Siamo solo all’inizio, è importante avere un concorrente come Mertens. Ci saranno tante partite e ci sarà modo di giocare”.




“Presidente, compri il Genoa!” Ecco la risposta di Berlusconi al suo medico

Concluso il closing, ceduto il Milan, si riaprono le porte del calcio per Silvio Berlusconi? Questo è quello che avrebbe voluto il medico di fiducia dell’ex presidente rossonero, come raccontato da lui stesso a La Repubblica: “Ho chiesto al presidente di acquistare il Genoa“.

La risposta di Berlusconi? “Mi è impossibile, la fede non si cambia” ha spiegato ad Alberto Zangrillo, che ha incassato con rammarico: “Sicuramente lo scudetto della stella con i grifoni sarebbe valso più di tante coppe con il Milan”.

fonte: premiumsporthd.it




Thomas Herteaux: “Il goal subito a freddo nella ripresa ha cambiato la partita”

 Il difensore francese dell’ Udinese Thomas Hertaux ha commentato Napoli-Udinese. Ecco le sue parole riportate da TuttoUdinese.it: “Soprattutto nel primo tempo ci siamo difesi bene. Il goal subito a freddo nel secondo tempo ha cambiato la partita. Nella ripresa  abbiamo giocato meglio a livello offensivo e peggio in quello difensivo. Peccato perché secondo me potevamo ottenere di più”.


Widget not in any sidebars

 




Pino Taglialatela elogia il Napoli: “Questa squadra mi fa tornare in mente il periodo di Maradona”

 L’ex portiere del Napoli Pino Taglialatela ha scritto un Tweet. Ecco il testo: ”

Questa squadra allenata da Sarri mi emoziona come nel periodo di Maradona davvero complimenti a tutti,orgoglioso di essere tifoso del Napoli”.




Gianluca Vialli: “La squadra azzurra come un pugile. Prima ha studiato l’avversario, poi nella ripresa l’ha colpito con tre reti”

L’ex attaccane della Juventus Gianluca Vialli negli studi di Sky Sport ha commentato Napoli-Udinese. Ecco quanto dichiarato: “Il Napoli ieri sera somigliava ad un pugile esperto. Prima ha studiato l’avversario stancandolo nel primo round,  per poi colpirlo nella ripresa con tre reti da K.o”.


Widget not in any sidebars




Hysaj contro l’Udinese ha recuperato 24 palloni

La SSC Napoli ha scritto un Tweet. Ecco il testo: “2️⃣4️⃣ palle recuperate 👍 ⚽️ 3-0″.

Riportato da: sscnapoli.it




Primavera: Trapani vince di misura con Portovenero, Napoli fuori dai play-off

Nella terzultima giornata del girone A del campionato Primavera la squadra di Saurini è al cospetto del Trapani:  gli azzurrini sono a -8 dal quinto posto e servirebbe comunque un miracolo per riacciuffare la zona playoff. Sul campo dei siciliani il Napoli prova a fare la partita e vanno vicino al gol con Liguori e Russo, ma nella ripresa il Trapani sale di tono e  Portovenero, in contropiede, supera Marfella

TRAPANI: Compagno, Tumminelli, Martina, Palermo (K), Mulè, Cosentino, Portovenero, Dampha, Opoku, Taufer, Flueras (VK). A disposizione: Alunni, Marino, Polesani, Giammarinaro, D’Angelo, Canino, Muratore, Federico, Tornetta, Licari, Musso. Allenatore: Alessandro Longo.

NAPOLI (4-3-3): Marfella; Schiavi (VK), Milanese, Marie Sainte, D’Ignazio; Gaetano, Otranto, Acunzo; Liguori (K), Leandrinho, Russo. A disposizione: Schaeper, Esposito, Riccio, Migliaccio, Abdallah, Zerbin, Della Corte, Catavere, Daddio. Allenatore: Giampaolo Saurini.

Fonte: footballscout24.it




Inter, Pioli attacca Montella:”Parla troppo degli avversari”

Il quarto uomo mi ha comunicato che la partita sarebbe finita a 51.30, ma poi le partite finiscono quando l’arbitro fischia. Noi avremmo dovuto comunque essere più attenti: la squadra deve rimanere in partita fin alla fine. È un peccato, perché con qualche difficoltà il match si era messo bene: dispiace molto, perché è un derby e li avremmo superati in classifica”. Stefano Pioli è comprensibilmente rammaricato ai microfoni di Premium Sport al termine del derby contro il Milan, un derby che l’Inter pensava ormai di avere vinto prima del pareggio di Zapata al 97′.

Il tecnico nerazzurro quindi analizza il match: “È stata una partita sofferta: abbiamo provato a essere aggressivi all’inizio, lasciando qualche spazio agli avversari, allora ci siamo coperti maggiormente per poi ripartire. La scelta è stata giusta, peccato per quelle disattenzioni su due palle inattive: qualcosina in più, da quel punto di vista, dobbiamo fare”.

Il pari complica ulteriormente la corsa europea dell’Inter: “Il mio futuro legato all’Europa League? Si parla troppo del mio futuro, io non sono preoccupato e non dovete esserlo nemmeno voi: oggi ci prendiamo una bella delusione, ma l’unico risultato sarà quello che avremo ottenuto a fine campionato”.

“Cosa salvo di oggi? La voglia della squadra di vincere e reagire alle ultime negative partite. Siamo delusi per il risultato, ma dobbiamo essere forti perché ci sono ancora partite importanti per recuperare posizioni in classifica: la corsa all’Europa League non è ancora chiusa” conclude Pioli.

L’allenatore poi in conferenza stampa replica a Montella (il tecnico rossonero aveva parlato di continue perdite di tempo da parte dell’Inter”): Parla troppo spesso degli avversari. Noi siamo l’Inter, abbiamo certi valori che sono quelli di vincere con qualità e rispetto”.

fonte: premiumsporthd.it




Juventus, allarme Dybala: Rischia di saltare il Barcellona

Scatta l’allarme alla Juventus in vista del ritorno di Champions con il Barcellona, in programma mercoledì prossimo. Paulo Dybala è stato infatti costretto a uscire al 54′ della sfida contro il Pescara per una botta alla caviglia destra. L’attaccante argentino ha chiesto il cambio alla panchina ed è stato sostituito da Sturaro. I bianconeri sperano di averlo a disposizione con i blaugrana, nella sfida dei quarti di finale di ritorno di Champions League.

Fonte: premiumsporthd.it