Nazionali: Panchina per Allan, novanta minuti in campo per Koulibaly

Allan impegnato con la Nazionale. Il centrocampista del Napoli di scena nell’amichevole Brasile-Panama terminata 0-0 a Oporto.

Allan è rimasto in panchina. 

Kalidou Koulibaly di scena questa sera con la Nazionale. Il difensore del Napoli in campo nel match di qualificazione alla Coppa d’Africa Senegal-Madagascar terminato 2-0.

Kalidou ha giocato tutta la gara. 

Fonte:SSCNapoli.it




Shevchenko:”Carlo è il re delle coppe”

L’ex fuoriclasse del Milan Andriy Shevchenko ha le idee decisamente chiare su come andrà a finire questa stagione: “Dietro la Juventus, vedo Napoli, Milan e Inter”. 

L’ucraino ha anche parlato nella sua intervista a Tuttosport dell’Europa League e delle possibilità di vittoria del Napoli del suo ex allenatore Carlo Ancelotti: “Le avversarie sono molto forti, ma Carlo è il Re delle Coppe”.




Alex Meret su Facebook: “Vi aspettiamo a Napoli per l’Universiade 2019”

https://www.facebook.com/napoli2019/videos/2311774282417817/ Il portiere del Napoli Alex Meret ha presentato l’Universiade Napoli 2019 dal ritiro dell’Under 21. Ecco il testo.




Carlo Ancelotti su Instagram: “Ho trascorso un pomeriggio meraviglioso ad Anfield Road”

L’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti ha commentato su Instagram l’incontro di Anfield Road tra le leggende del Liverpool e del Milan. Ecco il testo: ”
Un meraviglioso pomeriggio di ritrovo ad Anfield. Grandi amici e grande ricordi. Un piacere! “.

Fonte foto:Ac Milan.it




La SSC Napoli su Twitter ha elogiato Allan e Koulibaly perché sono in testa alla classifica di A per palloni recuperati

La SSC Napoli sul proprio profilo Twitter ha fatto i complimenti a Marques Allan e Klaidou Koulibaly perché sono presenti nella top 5 per palloni recuperati in Serie A . Ecco il testo: ” Bravi Allan e @kkoulibaly26 ! #ForzaNapoliSempre”.

Fonte foto:SSCNapoli.it




Italia-Finlandia finisce 2-0, a Udine gli azzurri vincono facile: A segno anche Moise Kean

UDINE – Con un gol per tempo l’Italia batte per l’ottava volta consecutiva la Finlandia e inizia con il piede giusto l’avventura verso Euro 2020. Un successo ottenuto senza brillare ma che dà comunque a Mancini tante conferme: la linea giovane per ora continua a regalare soddisfazioni, la difesa ha allungato a 388′ l’imbattibilità. In più, e non guasta, dopo 10 mesi finalmente la nazionale è tornata a segnare più di una rete. Il merito è proprio di un giovanissimo, Moise Kean, che a 19 anni si è guadagnato la copertina chiudendo i conti alla sua prima da titolare. Un gol storico che lo fa diventare il secondo marcatore azzurro più giovane di sempre, subito dietro a Nicolè (18 anni e 258 giorni) e davanti a un nostro sacro come Gianni Rivera.

QUAGLIARELLA, CHE RITORNO – Nella serata che ha visto anche l’esordio assoluto, nel finale, di Zaniolo una citazione a parte, però, merita anche Quagliarella che, al ritorno in nazionale dopo quasi 9 anni di assenza, accolto da un’ovazione dei suoi vecchi tifosi dell’Udinese, in soli 5′ ha concluso verso lo specchio della porta tanto quanto avessero fatto i suoi compagni nei precedenti 80′. Segno di una classe cristallina che l’età, malgrado le 36 primavere, non ha affatto scalfito.

MANCINI LANCIA KEAN, PICCINI E BERNARDESCHI – Nel tentativo di dare continuità, Mancini ha cambiato lo stretto necessario, inserendo tre nomi nuovi solo per l’indisponibilità di Florenzi, Chiesa e Insigne. A destra in difesa ha dato spazio a Piccini mentre in attacco, oltre a Bernardeschi, ha fatto esordire un altro juventino, il 19enne Kean, primo ‘millennial’a giocare in nazionale da titolare. Sul fronte opposto Kanerva, invece del consueto 4-4-2, ha varato un più abbottonato 5-3-2 con Granlund e Pirinen chiamati al duro compito di andare a coprire tutta la fascia.

BARELLA SBLOCCA SUBITO IL RISULTATO – Il muro ospite si è sgretolato dopo appena 7′, anche per un pizzico di sfortuna: una corta respinta di testa di Sparv, sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti, è arrivato sui piedi di Barella che con un gran destro di controbalzo ha infilato l’angolo, complice la decisiva deviazione di Vaisanen. La Finlandia ha reagito con orgoglio e personalità ma non è andata oltre un paio di conclusioni sbilenche di Sparv e Lod. L’Italia ha gestito con ordine fallendo in altre 4 circostanze il bersaglio con Piccini, Bernardeschi, Kean e Biraghi. Sul finire del primo tempo Bernardeschi è andato via in area sulla destra a Vaisanen che l’ha steso: rigore evidente ma non per l’arbitro israeliano Grinfeld che, senza l’ausilio del Var, è stato probabilmente tratto in inganno dalla tardiva caduta a terra dell’esterno della Juve.

KEAN CHIUDE I CONTI – Nella ripresa Mancini ha provato a ravvivare l’attacco invertendo le fasce a Kean e Bernardeschi ma la mossa ha dato pochi frutti: l’unico intervento Hradecky lo ha dovuto compiere per chiudere lo specchio a Immobile in un suo inserimento in area. L’Italia ha stentato per rendersi pericolosa e solo quando la Finlandia, nel tentativo di raddrizzare la partita, ha alzato il baricentro è riuscita finalmente a colpire (74′): Immobile ha trovato il varco giusto per smarcare in area Kean bravo a infilare con un sinistro rasoterra Hradecky in uscita.

TRAVERSA DI QUAGLIARELLA – Mancini a questo punto ha dato spazio a Quagliarella e il doriano si è reso subito pericoloso costringendo prima Hradecky alla deviazione in angolo con un prepotente colpo di testa su cross di Bernardeschi e poi scheggiando l’incrocio dei pali con un bel destro in girata su un nuovo suggerimento in verticale di Bernardeschi. La Finlandia ci ha provato fino in fondo e, all’89’, si è almeno tolta la soddisfazione di calciare per la prima volta in porta: il sinistro di Sparv, però, è stato bloccato in due tempi da Donnarumma che, così, si gode il suo piccolo bel record di imbattibilità.

ITALIA-FINLANDIA 2-0 (1-0)
Italia (4-3-3): Donnarumma; Piccini, Bonucci, Chiellini, Biraghi (45′ st Spinazzola); Barella, Jorginho, Verratti (40′ st Zaniolo); Bernardeschi, Immobile (35′ st Quagliarella), Kean. A disp.: Sirigu, Cragno, Mancini, Romagnoli, Sensi, Grifo, Politano, Pavoletti, El Shaarawy. All.: Mancini.
Finlandia (5-3-2): Hradecky; Granlund (45′ st Soiri), Toivio, Arajuuri, S. Vaisanen, Pirinen; Lod, Kamara, Sparv; Pukki (38′ st Karjalainen), Hamalainen (25′ st Lappalainen). A disp.: Jaakkola, Joronen, Lam, Jensen, Kauko, Schuller, Taylor, L. Vaisanen, Sumusalo. All.: Kanerva.
Arbitro: Grinfeld (Israele) 5.
Reti: 7′ Barella, 29′ st Kean.
Ammoniti: Sparv (F), Verratti, Piccini (I)

Fonte: repubblica.it




Nazionali: 90 minuti in campo per Ounas e Hysaj. Panchina invece per Mario Rui

Adam Ounas impegnato con la Nazionale. L’attaccante del Napoli di scena questa sera nella gara di qualificazioni alla Coppa d’Africa Algeria-Gambia terminata per 1-1 a Blida.

Ounas ha giocato tutta la partita. 

Elseid Hysaj impegnato in Nazionale. Il difensore del Napoli di scena questa sera nel match di qulificazione a Euro 2020 Albania-Turchia terminato col successo turco per 2-0 a Shkoder.

Hysaj ha disputato tutta la gara

Mario Rui di scena con la Nazionale. Il difensore del Napoli impegnato nel match di qualificazioni europee Portogallo-Ucraina terminato  0-0 a Lisbona.

Mario Rui è rimasto in panchina. 

Fonte :SSCNapoli.it




Ancora guai per Diego Armando Maradona

Diego Maradona continua a far parlare di sè. Per l’ex campione azzurro, infatti, si prepara un’altra querelle legata ad un ennesimo presunto figlio illegittimo, come spiega Il Corriere dello Sport: “Ora, sembrerebbe essersi aggiunto il decimo, così, il Maradona Team sembra ad un passo dal compimento. La notizia rimbalza dall’Argentina, precisamente dalla trasmissione Nosotros a la mañana, dove un giovane 18enne, al secolo Santiago Lara, ha dichiarato fra lo stupore generale: «Per me, mio padre sarà sempre Marcelo Lara, ma da quello che ho capito e da quello che mi hanno spiegato, mio padre è presumibilmente Diego Maradona». A porre un freno alle voci, per ora, ci ha pensato l’assenza di un test del DNA”.




Allenamento mattutino, ecco il report da Castel Volturno

Seduta mattutina per il Napoli al Centro Tecnico

Gli azzurri lavorano nella settimana della sosta per le Nazionali.

Il campionato riprenderà domenica 31 marzo con Roma-Napoli, 29esima giornata di Serie A (ore 15).

I calciatori a disposizione di Ancelotti hanno iniziato la sessione in palestra svolgendo esercizi di prevenzione.

Successivamente, sul campo 1, lavoro tecnico.

Terapie per gli infortunati.

La ripresa degli allenamenti è fissata per martedì.

Fonte:SSCNapoli.it




Ci sono pure i giocatori del Napoli presenti nella Top 11 invernale della Serie A

Sky Sport riportando i dati di Opta Paolo ha scritto un Tweet. Ecco il testo: “

🔝

La Top 11 d’inverno della #SerieA secondo #Opta

❌

Tanto #Milan e #Napoli

🔎

Niente #Juve ma c’è un perché

➡

http://bit.ly/Top11Opta #SkySport#SkySerieA@OptaPaolo”.

Fonte foto:Sky Sport.it