Calcio, Serie A: “La Roma frena con l’Atalanta, la Juve scappa a più 8”

 La Juve vola nella 32.ma giornata di Serie A. All’Adriatico la squadra di Allegri batte 2-0 il Pescara e allunga in classifica sulla Roma, che ora è a -8. Nel primo tempo gli uomini di Zeman reggono fino al 22′, poi sale in cattedra Higuain, che con una doppietta mette il risultato in cassaforte. Nella ripresa il Pescara prova ad accorciare, ma i bianconeri gestiscono bene la gara. Apprensione per Dybala, uscito per un guaio alla caviglia.

Si salva in pieno recupero la Lazio di Simone Inzaghi in casa di un rigenerato Genoa strappando un 2-2. I biancocelesti, colpiti a freddo da un colpo di testa di Simeone (10′), hanno risposto con Biglia al 46′ con un tap-in dopo un rigore sbagliato. Rossoblù ancora avanti al 78′ con il gol dell’ex Pandev, ma raggiunti ancora nel recupero dal tiro dalla distanza di Luiz Alberto. Nel finale Milinkovic-Savic e Pandev sprecano l’occasione vincente.

Si sveglia troppo tardi la Roma di Luciano Spalletti, con l’Atalanta finisce 1-1 e la Juventus si allontana a otto punti. Regalano il primo tempo ai bergamaschi i giallorossi che vanno sotto con la rete di Kurtic al 22′. La reazione nella ripresa è veemente. La Roma cambia marcia. Arriva il 25eismo gol stagionale di Dzeko su assist di Salah. Ma non basta. I sogni di gloria si fermano sui legni colpiti da De Rossi e Nainggolan.

L’Empoli batte 2-1 la Fiorentina grazie a un rigore realizzato dall’ex Pasqual nel 3′ di recupero. Occasione viola con Tello dopo 5′ poi gara equilibrata fino al gol del vantaggio degli ospiti con El Kaddouri al 37′. Nella ripresa doppio cambio per Sousa, con Babacar per Bernardeschi e Ilicic per Saponara e la Fiorentina diventa padrona del campo. Pari di Tello al 19′ poi chance per Chiesa e traversa di Ilicic. Poi clamoroso epilogo.

Nessun gol e pochissime emozioni tra Palermo e Bologna: finisce 0-0 al Barbera e il risultato serve solo agli emiliani, ormai in posizione di classifica sempre più tranquilla. Punto inutile invece per i rosanero che, con Bortoluzzi all’esordio in panchina dopo l’esonero di Diego Lopez, sprofondano a -10 dal quartultimo posto e sono sempre più vicini alla retrocessione in Serie B. Bologna in dieci dal 24′ per l’espulsione di Pulgar.

Nella 32a giornata di Serie A il Crotone pareggia 1-1 sul campo del Torino e continua nel momento d’oro. Cordaz tiene in piedi i calabresi con alcune grandi parate su Belotti, Maxi Lopez, Ljajic, Zappacosta e Iago Falque, ma capitola al 21′ st quando il Gallo si procura e trasforma un rigore (25 gol). Al 36′ arriva la beffa per i granata, con il neo-entrato Simy che approfitta di un’uscita a vuoto di Hart. Crotone a 5 punti dalla salvezza.

Riportato da Sportmediaset.it