CopertinaPrima pagina

Aurelio De Laurentiis a Sportitalia: “Dobbiamo rinforzare il centrocampo”

image_pdfimage_print

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis presente alla festa del Milan ha parlato ai microfoni di Sportitalia. Ecco le sue parole: “Non si può dar sempre per scontato quello che uno ha immaginato. Noi venivamo da un 4-3-3 chiamato sarriano osannato in tutta Europa, e quindi Gattuso che lo ha applicato pure al Milan sa di cosa parliamo. Avendo in questa stagione ripetuto degli ulteriori innesti, qualcuno ricorda quel modulo lì mentre altri devono fare in fretta a capire. Quelli che già conoscevano se lo dovranno ricordare, ed altri lo dovranno imparare. Gattuso ha la capacità e la tenacia, mi aspetto molto in lui e mi auguro che sia seguito dai giocatori che devono sacrificarsi.

Gattuso è una persona estremamente garbata, gran lavoratore, ha fatto molto bene al Milan ed è stato un gran giocatore. E’ un profilo giusto come lo era anche Carlo, una persona strepitosa Sono sempre stato molto fortunato al Napoli con i tecnici.

Ad Ancelotti Gli auguro tutto il bene, è una persona straordinaria, un ottimo amico, continuo a stimarlo e portarlo in palmo di mano.

Sulla campagna acquisti, I bilanci li faccio alla fine, quando arriveremo alla fine riuscirò a capire cosa avremo sbagliato, avranno sbagliato e tirare una considerazione definitiva.

Su Ibrahimovic è un’altra persona strepitosa, una persona che ho conosciuto nel passato, estremamente forte con carattere e personalità. Quando c’era Ancelotti abbiamo pensato a Zlatan perché avrebbe ricoperto un certo tipo di ruolo, adesso io prima di pensare a Zlatan ho altre priorità e devo rimettere in sesto la mia squadra che deve giocare in modo diverso, con una linea molto alta ed una difesa che non deve concedere quello che abbiamo concesso ieri col Parma. Dobbiamo pensare prima a quello che abbiamo in casa e poi rinforzare il centrocampo.

Per quanto concerne Insigne, i giocatori sono uomini, non sono degli automi e non rispondono come dei computer. Ha bisogno di ritrovarsi, di allenarsi, di trovare quella forza di quel giocatore straordinario che è. Ma è la squadra che deve ritrovarsi, noi giochiamo con la squadra, non giochiamo con i singoli. Quando tutti saranno capaci di fare squadra e ritrovarsi, in un contesto di gioco diverso, risaliremo la china in maniera rapida perché la squadra ha comunque grandi attori con la virtù di saper giocare a calcio.

Mertens ha un contratto tale che può andare da tutte le parti meno che in Italia, sono stato esaustivo?”.

Claudio Gervasio
Claudio Gervasio nato a Napoli. Ha conseguito il diploma di Liceo Lingustico, la laurea in scienze della Comunicazione all'Unisob con master di Scienze Investigative Criminologiche e politiche della Sicurezza. Appassionato di giornalismo, è un collaboratore spontaneo di MundoNapoliSport24

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close