Alessandro Altobelli: “Per l’Inter, la partita contro il Napoli sarà complicata”

image_pdfimage_print

L’ex attaccante dell’ Inter Alessandro Altobelli e Campione del Mondo con l’Italia nel 1982 ha parlato ai microfoni di Radio 1 Station 1 nella trasmissione “Il Sogno Nel Cuore“condotta da Luca Cerchione. Ecco le sue parole: “

Un ricordo di Maradona? Ricordo l’ultima volta che ci siamo visti in Svizzera a casa del presidente Infatino, dove si è parlato tanto del vecchio mondo del calcio. Mai nessuno sarà come Diego, lui è il calcio. 

Inter? Prendere Conte è stata una grande scelta. I dirigenti nerazzurri sono stati bravi a prendere prima Marotta, e poi Conte. Inizialmente non era stata presa di buon occhio questa scelta, in quanto Conte è stato un allenatore importante nella storia dell’acerrima rivale bianconera. Ma già la scorsa stagione aveva fatto molto bene, e quest’anno quasi sicuramente riuscirà a portare a casa lo Scudetto. La società ha fatto ulteriori sacrifici accontentando Conte con un mercato all’altezza, ed il tecnico ha ripagato questa fiducia con risultati importanti. La mano di Antonio si vede, ha trasformato completamente una squadra, dando una vera e propria identità. 

Operato di Gattuso? Non sono d’accordo con chi pensa che Gattuso a Napoli non abbia fatto bene. Bisogna tornare un po’ indietro con la memoria e ricordare quanto il club azzurro stava facendo bene ad inizio stagione, con tutta la rosa al completo, prima che arrivassero gli infortuni. Gli azzurri hanno una buona rosa, con giocatori importanti, sicuramente non è una squadra che può lottare per lo Scudetto, ma è senz’ombra di dubbio una squadra che può giocarsela con Milan, Juve ed Atalanta per un piazzamento in Champions. Probabilmente la società nel momento di difficoltà doveva aiutare e compattare l’ambiente e non criticare pubblicamente l’operato del tecnico. 

De Laurentiis ha accontentato Gattuso sul mercato? Sì, sicuramente il presidente ha fatto tanti sacrifici spendendo tanti soldi per un calciatore importante come Osimhen. Non c’è nulla da rimproverare alla società, ma nemmeno nulla da recriminare a Gattuso. Forse poteva fare un pochino in più, ma bisogna guardare la rosa del Napoli. Koulibaly quest’anno non ha fatto un campionato al suo livello. Ha sbagliato tantissimo, non ha fatto un campionato al suo livello. Se poi ci metti i tanti infortuni di giocatori importanti mi sento di dire che nonostante le difficoltà Gattuso abbia fatto bene sia in campionato ma secondo me ha fatto molto bene anche in Europa League. L’Inter nel girone di ritorno non ha mai perso, ha sempre vinto. Ma è una squadra che ha una grande rosa, e senza impegni nelle coppe in campionato ha trovato la linea giusta per vincere lo Scudetto.

Lozano? È un grande giocatore, gli ho visto fare prestazioni importantissime, però il campionato italiano è un campionato molto lungo, dove si vive di stati di forma alti e bassi. 

Politano col dente avvelenato contro l’Inter? Matteo non è l’ultimo arrivato, è un giocatore importante, che se gioca contro l’Inter avrà modo di dare quel qualcosa in più in quanto i nerazzurri non hanno mai creduto in lui fino in fondo. L’Inter ha tante possibilità di vincere questo campionato, ma le partite vanno giocate, e soprattutto contro il Napoli. È una partita molto complicata, in quanto il club azzurro è in forma ed ha una buona squadra. Conte conosce bene Gattuso i suoi giocatori ed il Napoli e sta preparando la partita per portare a casa la vittoria.

Insigne? Quando un ragazzo del settore giovanile, arriva in prima squadra, diventa il capitano della sua squadra ed un punto di riferimento anche per la Nazionale, penso che per Napoli ed il Napoli questo sia un motivo di vanto. È vero che a Napoli non gli perdonano nulla, nemmeno un semplice errore, ma è un ragazzo fortissimo, con le sue qualità, segna e fa segnare i compagni.

Conte rimarrà? Me lo auguro, iniziamo a vincere questo campionato, poi magari l’anno prossimo se dovesse restare Antonio Conte, magari si riuscirà a fare bene anche nelle coppe”.

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close