Ag. Insigne: “Sta bene fisicamente

image_pdfimage_print

L’agente del capitano Lorenzo Insigne e di altri tesserati del Napoli Vincenzo Pisacane ha parlato ai microfoni di Radio Punto Nuovo al programma Punto Show Sport e rilasciato un’intervista ai microfoni di Canale 21. Ecco quanto dichiarato: “

Sono diretto a Castel di Sangro per fare due chiacchiere, come sempre, con i ragazzi e con la dirigenza del Napoli. Il futuro di Contini? L’augurio è quello che possa diventare importante nel club azzurro. Restare qui significa giocarsela, è un gran portiere che potrà diventare un grande campione. E’ un terzo giovane e di livello, del 1996 ed è giusto che provi a ritagliarsi i suoi spazi al Napoli. Tutto dipenderà da come Nikita approccerà la stagione. Se il ragazzo è convinto che riuscirà a fare 15-20 partite a stagione, allora cambia tutto. Io sono davvero certoche possa giocarsela con Meret ed Ospina. Per me è il portiere del futuro per il Napoli.

Se questo sarà l’anno della consacrazione a livello Europeo di Insigne? E’ sempre un augurio che ci facciamo. Già la stagione scorsa ha dimostrato di essere in ottima forma, poi vediamo cosa accadrà durante la prossima. Che Lorenzo abbia sbagliato qualche gol è vero, ma solo chi non fa non sbaglia. Ha preso una quantità incredibile di pali. E’ stata un’annata davvero incredibile. L’Europeo con la 10 dell’Italia? Il ragazzo è talmente tranquillo in tutto che a volte stupisce anche me. Lorenzo non soffre mai la pressione e per lui sarà soltanto un motivo di orgoglio, anziché emozione o che altro.

Interesse di altri top club verso Lorenzo? E’ normale che un giocatore come lui possa avere apprezzamenti. Mi sembra una cosa normale, sarebbe illogico il contrario. E’ un campione, se ci fossero club non interessati vorrebbe dire che qualcosa non va. So che ci sono tante voci di mercato, le ho lette, ma non voglio commentarle.

“Lorenzo sta bene, credo che sia stata una convocazione giusta (l’Italia, ndr), andrà a fare questa esperienza con la nazionale e quando rientrerà sarà ancora più carico. E’ un anno particolare per tutto, purtroppo è andata cosi, speriamo possa essere migliore il prossimo. Ho visto i calciatori carichi, anche Lorenzo sta benissimo, forse fisicamente non l’ho mai visti cosi bene, speriamo sia un’ottima annata. Ho incontrato Giuntoli, abbiamo scambiato due chiacchiere. 

Cambio modulo? Questo non lo so, saranno scelte dell’allenatore, sicuramente Gattuso ha giocatori per fare più moduli, quello che farà in futuro non lo so e meno male che non devo decidere io e deve saperlo lui.

Rinnovo? Non è il momento, deve fare un buon ritiro, andare in nazionale tornare e fare bene con il Napoli, quando sarà il momento ci siederemo e ne parleremo. 

19 settembre inizio del campionato? Sono d’accordo con De Laurentiis, secondo me si dovrebbe cominciare una settimana dopo, è giusto poter dare l’opportunità all’allenatore di plasmare di più la squadra. Capisco la Federazione, Uefa e fifa che devono far combaciare i tanti match. 

Osimhen? E’ forte, un giocatore forte e giovane, secondo Lorenzo ha grandi prospettive, non si ferma mai. Io l’ho visto giocare nel campionato francese diverse volte, arliamo di un attaccante importante. Pensavo che avesse offerte diverse che non accettasse il Napoli, ma Giuntoli è un cane, quando si mette in testa una cosa si fa fatica, è riuscito a portarlo a Napoli, da tifoso napoletano sono molto felice.

Lui resta a Napoli con la speranza di mettersi in mostra e di dimostrare di essere un giocatore su quale si può fare affidamento. E’ portiere moderno, molto forte con i piedi, sembra un play, può dire la sua.

Portiere deve saper parare? Il calcio si è velocizzato, si inizia l’azione da dietro, il portiere deve essere bravo con i piedi, trovarlo non è facile. Nikita oltre ad essere bravo con i piedi è anche bravo tra i pali. 

Scommessa restare come terzo a Napoli? Io non lo vedo come un rischio o scommessa, uno deve essere forte mentalmente e tutti i calciatori devono ambire a fare qualcosa di importante, ci si prova. Noi crediamo tanto nel giocatore ed il giocatore deve credere in se stesso, è giusto che ci provi.  

Tutino, Bifulco e Ciciretti? Non ci sono novità, il mercato inizia a settembre, fatemi stare ancora un po’ in vacanza. 

TrattenereTutino? Bisognerebbe chiederlo a Gattuso, per quanto concerne le richieste Gennaro le ha sempre avute, chi lo vorrà dovrà parlare col Napoli. Nulla vieta che quest’anno potrebbe rimanere nel Napoli, ma non sono io a scegliere, dovrà farlo il mister”.

Tutino e Ciciretti Non amo parlare di mercato. Entrambi stanno mostrando il loro valore in questo ritiro con il Napoli. Le decisioni del tecnico arriveranno alla fine e starà a loro farsi trovare pronti tutti i santi giorni.

Mundonapoli Sport 24 utilizza cookie di terze parti per garantire all'utente un esperienza di navigazione completa. il consenso può essere revocato in qualsiasi momento Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close