Formula 1

Prove Libere Gp Cina: Per il momento in testa Hamilton

image_pdfimage_print

La reazione di Lewis Hamilton non si è fatta attendere.

Attardato di 17 lunghezze nella classifica iridata dopo le prime due tappe del Mondiale, vinte da Sebastian Vettel, il britannico della Mercedes, campione in carica, ha messo i puntini sulle i nel venerdi’ di prove libere al Gran Premio della Cina, terza prova (su 21) della stagione di Formula 1 che si disputera’ domenica sul circuito di Shanghai (56 giri per un totale di 305,066 chilometri).

Girando con il tempo di 1’33″482, Hamilton ha preceduto due finlandesi, il ferrarista Kimi Raikkonen, secondo con un ritardo di 7 millesimi, ed il compagno di scuderia Valtteri Bottas, terzo a 33, in un podio virtuale che conferma i valori espressi nella prima sessione del mattino.

Quarta l’altra Rossa del tedesco Sebastian Vettel (+0″108), che rispetto alle prove inaugurali guadagna due posizioni, dimostrando di poter ridurre ulteriormente il gap con le Mercedes, da considerare le grandi favorite della corsa orientale. Raikkonen ha utilizzato Soft e Ultrasoft, Vettel ha girato su Medium e Ultrasoft.

“Solito programma incentrato su sequenze di giri veloci seguite dai long run in configurazione gara”, fa sapere la scuderia di Maranello, partita alla grande in questo Mondiale che potrebbe rivelarsi ben piu’ incerto di quelli del recente passato. Nel finale, la pioggia ha messo fine all’attivita’ in pista.

Penso che in questo cicuito sia importante il feeling con la pista e la macchina e trovare il giusto set up questo è stato  il commento di Vettel, leader della classifica piloti – La pista e’ lunga e le gomme sono difficili da gestire, quindi tutto sommato sara’ dura. Siamo pero’ piuttosto vicini (alla Mercedes, ndr) e possiamo migliorare ancora. Penso che la SF71H abbia il passo, ma bisogna accertarsi che tutto sia a punto”.

La sua ‘Rossa’ non e’ ancora quella ideale: “Non e’ ancora la macchina che mi piace, in Australia ho faticato di piu’ rispetto al Bahrain, e siamo alla ricerca dell’assetto ideale per far sprigionare la sua potenzialita’. Oggi e’ stata altalenante ma credo che nel pomeriggio sia andata meglio ed ero piu’ contento. Spero di esserlo ancora di piu’ domani”.

“E’andata piuttosto bene, anche se c’è stato traffico e potevo andare più veloce sul giro secco – le parole di Raikkonen– Ci siamo fatti un’idea su di noi e vedremo cosa puo’ succedere domani. Non so se potremo lottare per la pole con la Mercedes”.

E ancora: “E’ stato un buon venerdi’ e sono piuttosto contento del feeling che ho avuto con la macchina. Credo che abbiamo una buona base dalla quale partire. La macchina e’ stata ‘sincera’ sin dall’inizio, per cui e’ facile lavorare alla messa a punto di alcune cose. Nei long run non abbiamo mai avuto un’idea precisa della situazione a causa delle condizioni: ha iniziato a piovere e siamo dovuti rientrare, per cui e’ un po’ difficile sapere dove siamo. Oggi eravamo vicini, ma domani chissa’ come sara’ il tempo; le cose possono cambiare parecchio da un giorno all’altro”.

A completare la top ten del venerdi’, la Red Bull dell’olandese Max Verstappen (1’33″823), la Renault del tedesco Nico Hulkenberg (1’34″313), la Haas F1 del danese Kevin Magnussen (1’34″458), la Renault dello spagnolo Carl Sainz Jr. (1’34″473), la Red Bull dell’australiano Daniel Ricciardo (1’34″557) e la McLaren dell’altro iberico Fernando Alonso (1’34″632).

Domani l’ultimo turno di prove libere si terra’ alle 11.00, ora locale, per poi lasciare spazio alle qualifiche alle 14.00.

Fonte:Raisport.it

comments