News

De Vrij convocato dalla Procura antidoping: “Necessari ulteriori aggiornamenti”

image_pdfimage_print
La Procura antidoping ha rilasciato un comunicato su Stefan de Vrij: “Dopo aver interrogato il giocatore, saranno necessari altri aggiornamenti”.
 Si è concluso con un nulla di fatto l’incontro tra la Procura antidoping della NADO e Stefan de Vrij, convocato per risolvere questioni burocratiche in merito alla mancata firma su uno dei due documenti rilasciati dopo il controllo effettuato al termine di Lazio-Verona.

All’udienza ha partecipato anche il medico biancoceleste Angelo Ventura ma servirà altro tempo prima di sbrogliare defintivamente la matassa, come comunicato dalla stessa Procura con questa nota: La procura antidoping di Nado Italia, guidata da Pierfilippo Laviani procederà con ulteriori accertamenti sulla vicenda di Stefan de Vrij. Lo ha stabilito la stessa procura dopo aver interrogato il giocatore e il medico della Lazio Angelo Ventura”.

Il portavoce del club laziale, Arturo Diaconale, si era espresso in questi termini: “Si tratta di una questione di ordine burocratico, non riguarda eventuali alterazioni nelle analisi delle urine di de Vrij. In occasione di Lazio-Verona ha fatto l’esame due volte con due kit diversi, probabilmente non ha firmato i documenti alla fine dei due kit. Capisco che ci si metta subito in allarme ma è ingiustificato”.

Una situazione che sembrava tranquilla e sotto controllo, ma che ora rischia di diventare sempre meno chiara: i tifosi della Lazio sperano ovviamente che non ci sia alcuna squalifica che interromperebbe con qualche mese di anticipo l’esperienza romana dell’olandese che in estate si libererà a parametro zero.
Fonte: goal.com

comments